Targa per Impastato bruciata al Cep, M5S: "Serve più vigilanza"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"L’ennesimo atto vandalico contro la targa dedicata a Peppino Impastato pone due grandi problemi: la videosorveglianza dell’area e la cura dello spazio verde". Lo scrivono in una nota Leonardo Aldo Penna, portavoce M5S alla Camera, e Daniela Tumbarello, consigliere della VI circoscrizione.

Per gli esponenti pentastellati "Il rispetto della memoria di Peppino inizia curando a dovere lo spazio a lui dedicato e aggiungendo la videosorveglianza per individuare e denunciare i vandali profanatori di una memoria che andrebbe onorata e non calpestata. Condannare non serve più: occorre legare i residenti a quello spazio attraverso la cura, un’adeguata illuminazione e una costante manutenzione; la tutela della targa diverrà una naturale conseguenza".

Torna su
PalermoToday è in caricamento