Tarantino (Forza Italia) alla tre giorni di Giovinazzo: "Giovani siano protagonisti del presente"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Ieri si è conclusa la tre giorni di Giovinazzo (Everest) evento organizzato dal senatore Gasparri dove vede coinvolti i tanti giovani del movimenti forzista. Tra i tanti delfini del Cavaliere Berlusconi è spiccato il giovane vice coordinatore giovani di Palermo Giovanni Tarantino che osannato dalla platea ribadisce quanto questo partito abbia una crisi d'identità dettata da una linea politica errata che dal Nord hanno seguito, ribadendo l'ottimo risultato portato nelle ultime Europee dal coordinatore regionale Gianfranco Micicchè sollevando ancora una volta la mancata identificazione e l'avvenuto affiancamento a livello nazionale del partito al ''capitano'' Matteo Salvini. Tarantino afferma: Noi forse ci siamo dimenticati che non abbiamo mai avuto un capitano ma un leader che è Silvio Berlusconi, e che da esso dobbiamo ritornare a batterci sui temi dei nostri valori quelli che ci hanno sempre contraddistinto da una politica populista. Forza Italia è viva e sono stanco di sentire dire che noi siamo i giovani del futuro, noi siamo i giovani del presente e non possiamo solo essere chiamati in causa durante le campagne elettorali per essere utilizzati come delle slot machine per attingere dal nostro contenitore di voti e poi essere ricongelati, i giovani devono essere protagonisti devono ottenere delle opportunità per giocarsi la loro partita in un ottica di meritocrazia''.

Guarda il video dell'intervento

Torna su
PalermoToday è in caricamento