Comune, basta sprechi: stop alle commissioni consiliari di sabato

La decisione è stata presa dal segretario generale Fabrizio Dall'Acqua: le riunioni costringerebbero il personale comunale a straordinari dei quali non c'è alcuna necessità. Il gettone per ogni consigliere è di 156 euro lordi

Palazzo delle Aquile

La settimana corta arriva anche a Palazzo delle Aquile. Il sabato non si potranno più riunire le commissioni consiliari, a meno di "reali emergenze". Questione di spending review: le riunioni infatti costringerebbero il personale comunale a straordinari dei quali non c'è alcuna necessità. La decisione è stata presa dal segretario generale Fabrizio Dall'Acqua.

Se ne faranno una ragione i "fanatici del gettone". Ai consiglieri più pagati d'Italia infatti ogni seduta di commissione portava nelle tasche ben 156 euro lordi. L'Amministrazione ha voluto vederci chiaro e ha scoperto che i consiglieri che hanno partecipato alle sedute di sabato sono 28 su 50. Uno spreco e un danno di immagine per l'intera assemblea, almeno secondo quelli che finora hanno preferito passare il sabato a casa.

Dagli uffici hanno scoperto che le commissioni che hanno collezionato il maggior numero di riunioni sono: Affari Generali e Traffico, Sport e Cultura e Mercati e Aziende.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparso da oltre un giorno, 29enne trovato morto sotto il ponte di via Oreto

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • Incidente alla Favorita, auto si schianta contro un albero: un morto e una ferita grave

  • Una vita dietro la consolle, poi lo schianto in Favorita: "Antonio, rimarrai il mio miglior dj"

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

Torna su
PalermoToday è in caricamento