Stadio delle Palme, anche "Noi con Salvini" lo difende: "No ai concerti, sì allo sport"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Anche Noi con Salvini sarà presente alla manifestazione in difesa dello Stadio delle Palme per dire si allo sport e chiedere maggiori tutele per uno dei pochi spazi cittadini rimasti ancora fruibili per i giovani Palermitani. Secondo il movimento di Matteo Salvini, infatti, l'eventuale utilizzo dello Stadio per concerti danneggerebbe ulteriormente una struttura già trascurata e decadente, in quanto dimenticata dalla politica.

"E' inconcepibile che la nostra amministrazione si sia ricordata di questo Stadio solo per fare dei concerti musicali - afferma Antonio Purpari, dirigente salviniano -. Non dobbiamo dimenticarci che il mondo dello sport ed, in particolare, dell'atletica Leggera ha portato lustro alla città di Palermo: finendo di devastare quest'unica struttura destinata proprio a tale disciplina, non si farebbe certo un favore ai nostri sportivi.".

E c'è anche spazio per una polemica contro il vicinissimo campo rom. A parlare questa volta è il referente provinciale di Noi con Salvini, Francesco Vozza: "Se proprio l'amministrazione Orlando ci tiene a garantire la possibilità di organizzare dei concerti nella nostra città, si potrebbe pensare finalmente a riqualificare quella vasta area, collocata proprio accanto allo Stadio delle Palme, dove, un tempo, erano presenti dei campi di calcio in erba ed oggi, invece, vivono in condizioni di assoluto degrado delle famiglie rom.".

Torna su
PalermoToday è in caricamento