Caso Catania, Sinistra Comune: "Social della Regione usati per delegittimare avversari politici"

La reazione del gruppo consiliare dopo il commento da un post su Facebook: "Una vergogna per tutte le istituzioni, Musumeci chiarisca"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Sinistra Comune contro l'organo ufficiale della comunicazione social della Regione. L'attacco nasce per un commento ad articolo postato su Facebook da un sito d'informazione in relazione alla vicenda del cancello di cortile degli Schiavi, che vede protagonista l'assessore comunale Giusto Catania.

"Sempre a sua insaputa". Questo il commento incriminato - pubblicato per errore con l'account della Regione Siciliana - a corredo di un pezzo che prende spunto dal servizio de "Le Iene" in cui si vedono dei cittadini che avrebbero conferito dei rifiuti fuori orario. Sinistra Comune, in una nota, ritiene "gravissimo ed inaccettabile che un organo ufficiale della Regione, che rappresenta tutti i siciliani, si presti a spalleggiare queste campagne di delegittimazione, addirittura lanciando un hashtag".

"L’organo ufficiale della comunicazione social della Regione non può essere usato per insultare e delegittimare gli avversari politici - conclude la nota -.  Crediamo che tale modalità di gestire la comunicazione della più importante istituzione pubblica della Sicilia faccia male a tutte le istituzioni e contribuisca a rendere sempre più paludoso il terreno in cui si muovono i rappresentanti del popolo. Chiediamo al presidente della Regione di fare chiarezza su questa vicenda e ci auguriamo che vengano assunte tutte le iniziative al fine di evitare che tali episodi debbano ripetersi, anche perché non appare difficile scoprire l’autore di questa vergognosa azione".

Torna su
PalermoToday è in caricamento