Forza Italia chiede la videosorveglianza negli asili, c'è anche la firma di Crocetta

Il governatore stava transitando davanti al banchetto allestito dagli azzurri per la raccolta firme a supporto della proposta di legge e non ha esitato ad apporre la propria firma

Foto Twitter

Installare telecamere di videosorveglianza in asili nido e centri per anziani e disabili. La proposta arriva dalla deputata di Forza Italia Gabriella Giammanco, ma ha ricevuto l'ok anche del presidente della Regione Siciliana Rosario Crocetta. Al banchetto organizzato dagli azzurri in via Principe di Belmonte per la raccolta firme si è fermato anche il governatore, che ha voluto dare il proprio sostegno nonostante la provenienza dallo schieramento opposto.

"Mentre eravamo intenti nella raccolta delle firme a sostegno della proposta di legge - dice Andrea Mineo, consigliere comunale azzurro e fra i promotori dell'iniziativa - abbiamo visto il presidente passare per caso lì vicino e con gli altri ragazzi lo abbiamo raggiunto per esporgli l'iniziativa. Gli è piaciuta e ha detto che era un'ottima proposta e che al di là del partito che la proponeva avrebbe firmato la petizione".

“Troppi episodi di violenza a danno di soggetti indifesi, ospiti di queste strutture - secondo Giammanco - evidenziano l’urgenza di ottenere una rapida approvazione della mia proposta, ora all’esame delle Commissioni Affari costituzionali e Lavoro. La tecnologia moderna oggi è capace di dare una risposta in termini di tutela ai soggetti più deboli nel rispetto della privacy e dello Statuto dei lavoratori, grazie a un sistema di telecamere criptate a circuito chiuso le cui registrazioni saranno visibili solo ed esclusivamente dalle forze dell’ordine dietro denuncia”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • necessitano leggi severe che vanno dalla reclusione non inferiore a cinque anni da scontare nelle patrie galere e il licenziamento in tronco senza liquidazione con l'interdizione perpetua dai lavori sociali ( scuole, asili, ospedali, case di cura e di riposo, ecc.ecc.) Lo stao italiano è capace di farlo?

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Raddoppio ferroviario, via ai lavori: "Entro il 2025 Palermo-Catania in treno in un'ora e 45 minuti"

  • Politica

    L'Amat vuole mettere le ali: idrovolanti per raggiungere l'aeroporto

  • Economia

    Futuro a rischio per lo storico bar Lux, lì Boris Giuliano sorseggiò il suo ultimo caffè

  • Mafia

    La mafia di San Lorenzo non perdona, pagano tutti: dal lido di Isola al vivaio e l'Elenka

I più letti della settimana

  • Tragedia al Villaggio, ragazza si suicida lanciandosi dal balcone

  • Scoperta loggia segreta che condizionava la politica: 27 arresti, c'è Francesco Cascio

  • Schiaffo al clan di San Lorenzo, 10 arresti: "Preso anche il re dello spaccio allo Zen"

  • Ragazza va in bagno, poi esce con le vene tagliate: paura in un bar in zona via Libertà

  • Scoperta loggia supersegreta, ecco i nomi di tutti gli arrestati

  • Papà non legge messaggio sul gruppo Whatsapp, bimbo di 8 anni escluso dalla gita

Torna su
PalermoToday è in caricamento