Caso Sea Watch, Orlando: "Denuncio Salvini, ha organizzato un attentato alla sicurezza"

Il sindaco durante la conferenza stampa a bordo della Rainbow Warrior di Greenpeace ancorata a Palermo: "Carola ha operato in uno stato di necessità creato ad arte dal ministro che non ha consentito l'approdo della nave a Lampedusa". Salvini: "Tremo dalla paura..."

Orlando e Salvini

"Avanzeremo una formale denuncia contro Salvini perché ha messo il comandante della Sea Watch3 nella condizione di non avere scelta. Carola ha operato in uno stato di necessità creato ad arte dal ministro che non ha consentito l'approdo della nave a Lampedusa". Così il sindaco Leoluca Orlando durante la conferenza stampa a bordo della Rainbow Warrior di Greenpeace ancorata a Palermo. "Sono contento che ci sia un processo - ha aggiunto - ho piena fiducia nell'operato della magistratura". 

Carola Rackete a Porto Empedocle | Da AgrigentoNotizie

"Siamo in presenza di un attentato alla sicurezza organizzato dal ministro dell'Interno Matteo Salvini il quale non tiene conto della sicurezza degli esseri umani - dice Orlando -. La legge del mare impone a un comandante di salvare chi è in pericolo, senza distinzione tra migranti e crocieristi. Questa stessa legge impone inoltre di decidere dove sia il porto sicuro in cui trasferire i naufraghi - ha aggiunto Orlando -. Dio non voglia che il ministro dell’Interno abusi dei suoi poteri di ordine pubblico in danno della Sea Watch per creare una ‘categoria bersaglio’. Questo accanimento è illecito e illegittimo”. Salvini ironicamente ha condiviso la notizia sui social commentando: "Tremo dalla paura..."

salvini-11

La comandante è attesa per l’interrogatorio in Procura dopo essere stata arrestata la notte tra venerdì 28 e sabato 29 giugno in seguito ad aver fatto sbarcare i 40 migranti salvati nel Canale di Sicilia e aver forzato il blocco imposto dal ministero dell’Interno.I reati che le vengono contestati sono rifiuto di obbedienza a nave da guerra, resistenza o violenza contro nave da guerra e navigazione in zone vietate. I pm chiedono solo il divieto di dimora in provincia di Agrigento. Quindi la capitana potrebbe tornare libera dopo aver passato le ultime ore ai domiciliari e si aprirebbe la strada per il decreto di espulsione dall Italia già annunciato dal Viminale. Carola ha già chiesto scusa per la manovra pericolosa con cui ha speronato la motovedetta della guardia di finanza che stava proteggendo la banchina dall’attracco.Il suo arresto, intanto continua a far discutere. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in via Pitrè, muore travolto da uno scooter mentre passeggia con il cane

  • "C'è un uomo con un mitra sotto braccio!": panico alla Cala, arrivano le squadre speciali

  • La lite dopo gli insulti alla moglie, sparatoria allo Zen: fermato un pregiudicato

  • Zona via Belgio, si suicida lanciandosi dal quarto piano: paura davanti a una scuola

  • Allo Zen si torna a sparare, 48enne grave in ospedale

  • Si cercano portalettere, Poste Italiane assume anche a Palermo

Torna su
PalermoToday è in caricamento