Orlando denuncia il governo, presentato esposto: "Sea Watch, ostacolato il salvataggio"

Il sindaco chiede "l'accertamento e la valutazione di eventuali illeciti delle 'autorità nazionali' che hanno ordinato il tentativo di impedimento dell'attracco dell'imbarcazione alla banchina del porto di Lampedusa"

Leoluca Orlando ha presentato un esposto al procuratore capo di Agrigento, Luigi Patronaggio sul caso della nave "Sea Watch3". Orlando chiede "l'accertamento e la valutazione di eventuali illeciti delle  'autorità nazionali' che a vario titolo, mediante provvedimenti o comportamenti contrari a precisi obblighi dell'ordinamento interno derivanti da fonti convenzionali e normative di rango sovraordinato, hanno - scrive il sindaco di Palermo - di fatto ritardato e ostacolato per molti giorni l'esercizio del diritto/dovere della comandante della 'Sea Watch 3' di condurre in salvo in un porto sicuro le persone soccorse in mare il 12 giugno, e hanno ordinato il tentativo di impedimento dell'attracco della stessa imbarcazione alla banchina del porto di Lampedusa avvenuto il 29 giugno, posto in essere dai militari della Guardia di finanza incaricati dell'operazione".

Nell'esposto di due pagine, il sindaco di Palermo cita l'ordinanza del gip Alessandra Vella che, lo scorso 2 luglio, non ha convalidato l'arresto del comandante Carola Rackete, rimettendola in libertà. Il sindaco Orlando aveva già annunciato di voler concedere la cittadinanza onoraria all'equipaggio della nave: "Protagonisti di un'operazione di umanità e professionalità", aveva detto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo in arrivo, attesi venti di burrasca e forti temporali: scatta l'allerta meteo arancione

  • "Tutte cose levate hai, pezza di tro...": le intercettazioni nella casa di cura delle violenze

  • Incidente mortale in viale Croce Rossa, automobilista travolge e uccide una donna

  • Conti in banca, auto di lusso e un ristorante: sequestrati beni a un 37enne di Partinico

  • Doppio pestaggio nella notte, in due picchiano le vittime mentre un terzo filma col cellulare

  • Distributore aumatico rotto e sangue ovunque, furto "splatter" all'università

Torna su
PalermoToday è in caricamento