Abusivi per 40 anni, 25 fiorai di Sant'Orsola chiedono al Comune di mettersi in regola

Una delegazione di commercianti - riuniti sotto la sigla di Assofioristi - è stata ricevuta presso la commissione consiliare Attività produttive. Gelarda (Lega): "L'amministrazione li metta in condizione di lavorare nel rispetto della legge"

Negozi di fiori nei pressi del cimitero di Sant'Orsola

Abusivi per più di 40 anni, dopo aver chiesto invano un'autorizzazione nel lontano 1978. Adesso 25 fiorai che operavano davanti al cimitero di Sant’Orsola chiedono al Comune di regolarizzare la loro posizione. Il caso delle rivendite di piante e fiori "in nero" è scoppiato il mese scorso subito dopo l'incendio doloso appiccato ad un magazzino in via Parlavecchio, a due passi dal camposanto. L'intimidazione ha fatto scattare una serie di controlli, sequestri e denunce da parte della polizia municipale, che hanno fatto emergere un abusivismo dilagante.

Oggi una delegazione di commercianti - riuniti sotto la sigla di Assofioristi - è stata ricevuta presso la commissione consiliare Attività produttive. Al termine dell'incontro, il consigliere della Lega Igor Gelarda ha dichiarato: "I fiorai 'invisibili' che operano davanti al cimitero di Sant’Orsola svolgono un servizio utile per i cittadini, l’amministrazione comunale li metta in condizione di lavorare nel rispetto delle regole. Ho avviato un dialogo con l’assessore alle Attività produttive, Leopoldo Piampiano, per definire un percorso che possa indirizzare in un binario di legalità le rivendite non a norma con l’obiettivo di non fare finire in mezzo alla strada tante famiglie palermitane".

"E' assurdo - aggiunge il consigliere del Carroccio - che nessuna amministrazione comunale abbia mai sentito il bisogno di regolamentare un servizio così utile per i cittadini. Per rimediare a questa lacuna i componenti della sesta commissione si sono dimostrati disponibili a studiare una soluzione per chi oggi chiede di regolarizzare la propria posizione. E' necessario sedersi al più presto attorno ad un tavolo per dare risposte concrete ai fiorai".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (11)

  • Avatar anonimo di Anto
    Anto

    se versano 40 anni di arretrati tra suolo pubblico e mancati scontrini fiscali ecc ecc ecc perche no ? ma tanto questa è Palermo terra di nessuno ! tranne via li9berta !!

  • Magari hanno anche il reddito di cittadinanza hhahha

  • hanno fatto i furbi per 40anni ora vogliono mettersi in regola,fanno schifo loro ed il comune che ha avvallato tutto questo,Palermo e martoriata da questo abusivismo e che i furbetti corrotti ci mangiano,

  • Il solito giochetto... e via con la sanatoria.

  • Avatar anonimo di Isa prurè
    Isa prurè

    Dopo 40 anni messi in regola? E immagino che poi faranno scontrini ogni giorno...... Sisi... Sti signore grazie al comune o no hanno incassato somme senza pagare le tasse e adesso??.? E in futuro??? Mah... 

  • Siete stati abusivi per 40. Be pagate almeno 10 anni di arretrai e potete riaprire. Farei questa proposta ma secondo me nemmeno 1 mese di arretrato pagherebbero. Il comune deve chiudere gli abusivi altrimenti e' omissione d atti d ufficio

  • Dove è stata per 40 anni l’amministrazione comunale ? Istituzioni corrotta come volete sconfiggere l’evasione?

  • se Pagherebbero 40Anni di Tasse io li Mettersi in Regola ma sfido che sborseranno una lira prede de me

  • si vede che hanno sentito puzza di guai.. e dopo tutto questo tempo nasce la voglia di essere in regola.. ma che la finiscano!vergognosi tutti e chi li difende pur di prendere voti..sempre la stessa storia

  • Avatar anonimo di Giuseppe
    Giuseppe

    Il comune faceva finta di non sapere come adesso fa finta di non vedere certe cose!!! e una vergogna 

  • E i 40 anni di arritrati cu i paga virticchiu

Notizie di oggi

  • Cronaca

    La banda spacca vetrine non perdona: svaligiato negozio Giglio nella notte

  • Sport

    Grande esodo a Roma, il Palermo prova a salvare la B e Arkus paga gli stipendi

  • Cronaca

    Frasi del boss Provenzano in un post, bufera su consigliere comunale agrigentino

  • Cronaca

    C'è il via libera: a Palermo taser a tutte le forze dell'ordine entro l'estate

I più letti della settimana

  • Rissa sfiorata tra Massimo Giletti e il sindaco di Mezzojuso: "Mi mette le mani addosso?"

  • Arrivata la sentenza, Palermo all'inferno: "Ultimo posto e retrocessione in C"

  • Falsi incidenti per truffare le assicurazioni, scoperta altra banda: 16 arrestati e 25 indagati

  • Il viaggio, il malore e il cuore che si ferma: Cinisi sotto choc per la morte di un'undicenne

  • Incidenti finti, lacrime vere: "Mattoni per rompermi il braccio, piangevo ma non si fermavano"

  • La banda dei falsi incidenti, i nomi delle 41 persone coinvolte

Torna su
PalermoToday è in caricamento