"Operai dedicati al 'porta a porta', ma chi pulisce le strade?": M5S contro la Rap

A sollevare il caso è il consigliere comunale Antonino Randazzo: "In città, soprattutto nelle periferie, non si spazza più. E' un fatto grave che i cittadini paghino per non avere un servizio"

"Con l’avvio del Porta a Porta, nel centro storico sono state trasferite dall’area spazzamento ulteriori 40 unità con la conseguenza che per l’intero territorio comunale ci ritroviamo con appena 100-150 addetti, ovvero un numero insufficiente a garantire il rispetto del contratto di servizio". A sollevare il caso è il consigliere comunale del Movimento 5 Stelle, Antonino Randazzo. "A Palermo, e soprattutto nelle periferie, non si spazza più - conclude il consigliere del M5S - E' un fatto grave che i cittadini paghino per non avere un servizio. Abbiamo chiesto al Consiglio comunale di occuparsi prima possibile della revisione dei contratti di servizio e di convocare la Rap per affrontare questo problema".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lamentele arrivano anche dal consigliere della VII ciroscrizione Giovanni Galioto: "L’organico per lo spazzamento è ridotto all’osso e, con questo ulteriore taglio, nella nostra circoscrizione sembra che rimarranno  poco meno di 10 addetti allo spazzamento che ovviamente non saranno in grado di garantire la pulizia stradale del territorio inerente alla VII circoscrizione. Questa è la conferma che l'amministrazione Orlando è sorda e cieca rispetto alle istanze che provengono dalle periferie: siamo lasciati soli e nel più totale abbandono".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Moggi: "Padre Pio è apparso in sogno a una signora di Palermo e ha fatto una profezia su di me"

  • Coronavirus, l'università: "Calo dei contagi, l'epidemia in Sicilia finirà prima che altrove"

  • Va in ospedale per sospetta congiuntivite, due giorni dopo 30enne trovato morto in casa

  • Coronavirus, in Sicilia sospeso l'avvio della stagione balneare

  • Un cerotto contro il Covid-19: il vaccino scoperto dagli scienziati Usa gemellati con Palermo

  • Coronavirus, positivo anche primario dell’ospedale Villa Sofia: è ricoverato al Cervello

Torna su
PalermoToday è in caricamento