Rifiuti, sindaci del Palermitano si autoconvocano alla Regione: "Servono interventi urgenti"

I mezzi dei comuni della provincia non possono utilizzare Bellolampo. Gli autocompattatori possono solo depositare i rifiuti che, dopo il trattamento di "stabilizzazione", vengono dirottati nella discarica di Motta Sant'Anastasia. Operazione ritenuta troppo costosa

I mezzi nella discarica di Bellolampo - foto archivio

La mattina del 18 gennaio si presenteranno a Palazzo d'Orleans per chiedere al presidente della Regione, Nello Musumeci, interventi urgenti in tema di raccolta e smaltimento rifiuti. A scendere in piazza sono i sindaci di 50 comuni del Palermitano e del Trapanese, che hanno costituito un comitato di protesta contro l'emergenza rifiuti. 

Dal mese scorso la discarica di Bellolampo - ormai prossima alla saturazione - accoglie solo i rifiuti di Palermo e Ustica. L'accesso è invece inibito ai mezzi dei 50 comuni gestiti dalla società EcoAmbiente. Gli autocompattatori possono solo depositare i rifiuti che, dopo il trattamento di "stabilizzazione", vengono dirottati nella discarica di Motta Sant'Anastasia, in provincia di Catania. Un'operazione che i sindaci ritengono costosa, troppo per le casse delle loro amministrazioni.

Ieri il sindaco di Bagheria, Patrizio Cinque, ha raggiunto i trasportatori bloccati fuori dai cancelli e in un video pubblicato su Facebook ha voluto mostrare le lunghe code dei mezzi pesanti all'ingresso della discarica denunciando ritardi e disagi. La lentezza delle operazioni di scarico influisce infatti anche sulla raccolta dei rifiuti per le strade della città.

L'autoconvocazione al cospetto del governatore è stata decisa dai sindaci al termine di una riunione che si è svolta a San Cipirello. Lo scopo è quello di trovare soluzioni alternative concordate, che non comportino una maggiorazione dei costi di smaltimento.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Vedremo cosa ne uscirà fuori!

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Fiumi di droga da Calabria e Campania: smantellata banda, 19 arresti

  • Cronaca

    Ha il reddito di cittadinanza ma viene sorpreso a Sferracavallo mentre lavora in nero

  • Cronaca

    Milano, l'autista palermitano è ubriaco: 66 parrocchiani in gita devono cambiare bus

  • Cronaca

    Fece esplodere una pen drive che ferì un poliziotto: Unabomber palermitano in manette

I più letti della settimana

  • Falsi incidenti per truffare le assicurazioni, scoperta altra banda: 16 arrestati e 25 indagati

  • Incidenti finti, lacrime vere: "Mattoni per rompermi il braccio, piangevo ma non si fermavano"

  • La banda dei falsi incidenti, i nomi delle 41 persone coinvolte

  • "Ha provato a toccarmi", papà di una dodicenne picchia bidello di una scuola del Villaggio

  • Circoscrizioni a Palermo, gli indirizzi e i recapiti delle otto zone della città

  • Fiumi di droga da Calabria e Campania: smantellata banda, 19 arresti

Torna su
PalermoToday è in caricamento