La Regione "blinda" i suoi uffici: in arrivo metal detector e videosorveglianza

Lo ha stabilito la Giunta Musumeci per "garantire un buon livello di sicurezza all'interno dei luoghi di lavoro in tutte le sedi istituzionali"

"Garantire un buon livello di sicurezza all'interno dei luoghi di lavoro in tutte le sedi istituzionali della Regione Siciliana". E' lo scopo che si è prefissato il governo Musumeci, che ha dato il via libera a un potenziamento delle misure di sorveglianza degli uffici. In particolare, nelle sedi della Presidenza e degli assessorati verranno installati sistemi di videosorveglianza, antintrusione e sensori di allarme, macchine radiogene, metal detector a ponte e sistemi di controllo agli accessi.

"Su questo fronte - evidenzia Musumeci - siamo molto in ritardo rispetto alle altre Regioni italiane. Garantire sicurezza e serenità a chi lavora o si reca negli uffici regionali è un dovere imprescindibile. Valuteremo nei prossimi giorni se adottare un progetto specifico, già redatto nel 2011 e non realizzato. In ogni caso, dobbiamo far presto. Su questa esigenza, sono sicuro, incontreremo il favore delle organizzazioni sindacali".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Un ritardo davvero ridicolo.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Il ritardo dell’aereo, lo scalo a Bergamo e il viaggio in pullman: 8 ore per raggiungere Venezia

  • Cronaca

    A maggio un piano straordinario per ripulire la città, si parte dalle periferie

  • Politica

    Uno spazio verde nell'area della Fiera, Susinno: "Villa Piano delle Falde può rinascere"

  • Cronaca

    "Traditore della Sicilia", scritta su manifesto elettorale di Gelarda: la Lega insorge

I più letti della settimana

  • "Mi stanno ammazzando": i boia spaccavano le ossa nella stanza degli orrori di via Imera

  • La banda dei falsi incidenti: mutilavano gambe e braccia per truffare le assicurazioni, 42 arresti

  • Mutilavano gambe e braccia per truffare le assicurazioni, i nomi degli arrestati

  • Omicidio in zona via Notarbartolo, strangola la compagna dopo una lite e si costituisce

  • Tragico incidente in auto, morto ragazzo palermitano di 20 anni

  • Uccisa dal compagno perché si è rifiutata di fare sesso: "L'ho strozzata con tutta la forza"

Torna su
PalermoToday è in caricamento