Strade e ferrovie nell'Isola? Poche e malridotte: così i siciliani vedono "due Italie"

Il dato emerge dall'analisi condotta da Demopolis sulla percezione dell’azione del Governo regionale e sulle priorità dei siciliani per il 2019. Per il 43% degli intervistati il divario tra le regioni è nella dotazione infrastrutturale

Il viadotto Himera

Cosa pesa di più nel divario tra Nord e Sud del Paese? Per i siciliani la differenza non è nel reddito o nella qualità dei servizi pubblici, ma nella sproporzione delle infrastrutture. Il dato emerge dall'analisi condotta da Demopolis sulla percezione dell’azione del Governo regionale e sulle priorità dei siciliani per il 2019.

Per il 43% degli intervistati il divario vero “tra le due Italie” è nella dotazione infrastrutturale. Per la maggioranza assoluta dei cittadini, negli ultimi 5 anni, lo stato di viabilità e trasporti è peggiorato. Non a caso, secondo i dati dell’indagine Demopolis, sul podio delle priorità dettate dai siciliani per il Governo della Regione si segnala la richiesta di investimento per la rete stradale e ferroviaria, con il 67% di citazioni).

Lavoro, sanità efficiente e strade sicure: ecco cosa chiedono i siciliani a Musumeci

Particolarmente apprezzate e condivise sono state invece alcune recenti prese di posizione del presidente della Regione Nello Musumeci sullo stato delle infrastrutture e della viabilità nell’Isola contro Anas e Rete Ferroviaria Italiana.


Il sondaggio
L’indagine demoscopica è stata condotta dall’Istituto Demopolis dal 18 al 24 febbraio 2019, per la presidenza della Regione Siciliana, su un campione stratificato di 2.008 intervistati, statisticamente rappresentativo dell’universo della popolazione maggiorenne residente in Sicilia. La rilevazione quantitativa è stata preceduta da una fase di ricerca qualitativa di colloqui aperti, finalizzati a una analisi degli orientamenti dell’opinione pubblica sulle tematiche di ricerca. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (5)

  • Solo fuffa.

  • Un assemblea regionale, un governo che ci costa 1000 euro al minuto...e non vogliono togliersi i vitalizi

  • la mia idea sarebbe quella di costruire attorno alle coste siciliane la grande muraglia cinese visto lo stato di abbandono in cui versiamo da milano a napoli esiste la ferrovia ad alta velocita' in sicilia da palermo a messina abbiamo ancora il binario unico!!!!!!

  • ma ancora continuiamo a credere di far parte di un'Italia che ci riconosce. ma siamo proprio inebetiti: ancora attraversanfo lo stretto di messina vi e' un segnale che indica " ITALIA" oh oh oh

  • Avatar anonimo di Francesco
    Francesco

    Buongiorno a tutti io vivo fuori dalla nostra bellissima terra , unica veramente con paesaggi,mare spiagge. Cultura tradizioni , più di 3000anni di storia ma molto. Trascurata. Bisogna farla rinascere con investimenti e gente e politici che veramente amano lquesta terra magnifica

Notizie di oggi

  • Cronaca

    "Calmi, nessuno si farà male": con le tute da imbianchino e la pistola rapinano Carrefour

  • Cronaca

    Stagione balneare 2019, scattano i divieti: niente tuffi a Vergine Maria e Romagnolo

  • Cronaca

    Incidente sul traghetto: marinaio palermitano schiacciato da un trattore

  • Politica

    Salvini ancora contro Orlando: "Palermo unico capoluogo senza carta d'identità elettronica"

I più letti della settimana

  • "Mi stanno ammazzando": i boia spaccavano le ossa nella stanza degli orrori di via Imera

  • La banda dei falsi incidenti: mutilavano gambe e braccia per truffare le assicurazioni, 42 arresti

  • Mutilavano gambe e braccia per truffare le assicurazioni, i nomi degli arrestati

  • Omicidio in zona via Notarbartolo, strangola la compagna dopo una lite e si costituisce

  • Tragico incidente in auto, morto ragazzo palermitano di 20 anni

  • Uccisa dal compagno perché si è rifiutata di fare sesso: "L'ho strozzata con tutta la forza"

Torna su
PalermoToday è in caricamento