Sicilia e Georgia più vicine, Musumeci riceve l'ambasciatore in Italia

Il diplomatico ha sottolineato la riconoscenza del proprio Paese nei confronti dell'Isola per l'ospitalità data, durante il periodo della guerra civile, a cinquecento bambini georgiani

Il governatore Musumeci e l'ambasciatore della Repubblica di Georgia in Italia, Konstantine Surguladze

L'ambasciatore della Repubblica di Georgia in Italia, Konstantine Surguladze, è stato ricevuto stamane in visita di cortesia a Palazzo d'Orleans. Ad accoglierlo il presidente della Regione Nello Musumeci e una delegazione del governo composta dagli assessori dell'Agricoltura Edy Bandiera, del Territorio Toto Cordaro e dell'Energia Alberto Pierobon. Il cordiale colloquio, che si è protratto per più di un'ora, è servito a gettare le basi per un proficuo scambio di esperienze che potrà interessare, in particolare, il settore agricolo, quello delle energie pulite e del trattamento dei rifiuti solidi urbani, ma anche le moderne tecniche per preservare i beni culturali e artistici di cui la nazione, che un tempo faceva parte dell'Unione sovietica, è particolarmente ricca.

Il diplomatico ha tenuto a sottolineare il grande sentimento di riconoscenza del proprio Paese nei confronti della Sicilia, le cui famiglie, durante il periodo della guerra civile, offrirono ospitalità a cinquecento bambini georgiani "che - ha spiegato Surguladze - hanno così avuto la possibilità di crescere qui e di diventare persone di successo".

Musumeci e l'ambasciatore hanno, dunque, concordato un momento di confronto tra i funzionari della Camera di commercio georgiana e imprenditori dell'Isola. "Siamo pronti - ha detto il governatore siciliano, che nei prossimi mesi si recherà a Tblisi - a sostenere questo percorso di crescita che la Georgia, lasciandosi alle spalle mille difficoltà, ha intrapreso e sta portando avanti con coraggio e passione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpo al clan dell'Arenella, 8 arresti: c'è anche il boss accusato della strage di via D'Amelio

  • La migliore arancina di Palermo? Simone Rugiati non ha dubbi: "E' quella di Sfrigola"

  • Giro di escort in pieno centro: facevano prostituire 10 palermitane, tre arresti

  • Mafia, la vedova Schifani sull'arresto del fratello: "Sono devastata, per me è morto ieri"

  • L'Arenella e lo Scotto da pagare: dallo "stigghiolaro" a Galati nella rete del racket

  • Paura Coronavirus a Partinico, studentessa arrivata da Shanghai: "Trattata come una minaccia"

Torna su
PalermoToday è in caricamento