Musumeci e la scomoda poltrona da governatore: "Non mi ricandido, sono fuori moda"

Il presidente della Regione parla del futuro e annuncia che a fine mandato non intende replicare l'esperienza a Palazzo d'Orleans: "Io parlo di collaudo dighe e invece la gente vuole capire perché non posso assumere suo figlio"

Il presidente della Regione Nello Musumeci

Un mandato, uno solo, senza "repliche". All'indomani della pubblicazione della classifica del Sole 24 ore che lo colloca ultimo come indice di gradimento di presidenti di Regione in Italia, il governatore Nello Musumeci annuncia che non intende candidarsi nuovamente per Palazzo d'Orleans: "A fine mandato non mi ricandiderò perché sono un presidente fuori moda, sono abituato ad altre regole. Ma sono convinto di essere dalla parte della regione".

"In Sicilia - ha detto Musumeci - il politico per bene viene definito cristiano 'bonu che nente fa' - dice in sicilianob- significa posti di lavoro o tangenti. Quello 'spertu' è 'latru' però 'mancia e fa manciare' (quello furbo mangia e fa mangiare ndr). Io non ho mai avuto un avviso di garanzia, il problema è se sono ancora in sintonia con questa cultura".

Musumeci non piace ai siciliani: è ultimo nella classifica di gradimento dei governatori“

"Io parlo di collaudo dighe e invece la gente vuole capire perché io non posso assumere suo figlio - aggiunge Musumeci -. Sono il presidente con il minor indice di gradimento e non mi sorprende. Provo amarezza ma me lo aspettavo. La gente vuole fuochi d'artificio. Fra un paio di anni quello che stiano seminando lentamente emergerà e la gente capirà ma questa è la stagione dell'odio e della violenza verbale in cui l'avversario diventa nemico. Oggi non ci sono più partiti. Sono tutti iscritti in un grande orfanotrofio di idee".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quella notte d'amore all'Ucciardone, Graviano: "Ho fatto un figlio ed ero al 41 bis"

  • Donna di 52 anni muore al Policlinico, tensione in ospedale: familiari sporgono denuncia

  • "Palestra trasformata in un ambulatorio del doping", 4 arresti e 16 indagati

  • Reddito cittadinanza, il caso di una coppia di Palermo: "Mentono al Fisco, card sequestrata"

  • Quando Totò Riina fu arrestato: "In carcere le guardie gli urlavano 'Stai zitto, prigioniero'"

  • Calogero non ce l'ha fatta: morto il 27enne malato di linfoma che ha commosso l'Italia

Torna su
PalermoToday è in caricamento