La Regione punta sulla cultura: cinque milioni per i teatri pubblici e privati

Ad annunciare lo stanziamento di risorse attraverso un bando è stato il presidente della Regione Nello Musumeci. I fondi serviranno alla riqualificazione delle realtà che sono chiuse per carenze strutturali

Nello Musumeci

Cinque milioni di euro per i teatri pubblici e privati. Ad annunciare lo stanziamento di risorse attraverso un bando è stato il presidente della Regione Nello Musumeci, durante una conferenza stampa convocata a Palazzo d'Orleans, insieme agli assessori regionali per i Beni culturali, Sebastiano Tusa, e per il Turismo, Sandro Pappalardo. "In Sicilia ci sono 308 teatri - ha spiegato il governatore -, 197 sono di proprietà pubblica (Enti locali, Regione, Stato), 111 appartengono a privati in forma singola o associata".

La Regione ha effettuato una "ricognizione senza precedenti" sulla quantità di sale teatrali aperte al pubblico o chiuse per esigenze strutturali. Un monitoraggio che ha riguardato i teatri minori e dal quale è emerso che "molte di queste sale - ha spiegato Musumeci - non possono essere aperte al pubblico perché non a norma di legge, perché con carenze strutturali, perché mancano impianti tecncologici, la torre scenica, l'uscita di sicurezza, il materiale non infiammabile".

Il bando predisposto dalla Regione interverrà a favore sia delle strutture pubbliche che di quelle private. Per le prime è consentito un intervento da parte di Palazzo d'Orleans pari al 100 per cento del costo del progetto per un massimo di 300 mila euro. Per i teatri privati, invece, è permesso un concorso della Regione nella misura dell'80 per cento sempre per un tetto massimo di 300 mila euro, la restante parte toccherà ai proprietari. "Per interventi di ristrutturazione e adeguamento abbiamo previsto un minino di 100 mila euro - ha concluso Musumeci -. Se si tratta di innovazione negli impianti tecnologici, invece, l'intervento minino è di 40 mila euro. I fondi sono stati approntati dalla Presidenza, ex articolo 38, con un bando predisposto dal dipartimento dei Beni culturali.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Pensate alla sanità prima.

Notizie di oggi

  • Politica

    Cambiano gli assessori, il 2 marzo la nuova Giunta: intanto si dimette Cusumano

  • Politica

    Esplode il M5S, botta e risposta Trizzino-Forello: "Nuovo Saviano anti cinquestelle", "Ingiurie"

  • Cronaca

    Raddoppiano gli accessi all'isola ecologica dello Sperone, la Rap: "Servono altri 20 centri"

  • Cronaca

    Il colpo al Gran Cafè di piazza San Domenico, refurtiva trovata alla Vucciria

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Palermo-Catania, camion travolge auto: morto un magistrato

  • Video porno con ragazzine dietro la scomparsa: "Maiorana morti per i ricatti che il padre organizzava"

  • La nuova mafia a Palermo, ecco chi comanda: "Quindici mandamenti gestiti da 81 famiglie"

  • Giovanni e una vita tra toga, famiglia e pallone: "Magistrato di spessore, uomo serio e preparato"

  • Il migliore cardiochirurgo del mondo? Lavora a Villa Sofia: "Così ha salvato una donna"

  • Ripetitore sospetto vicino casa del presidente Mattarella, indaga la Procura

Torna su
PalermoToday è in caricamento