Nella finanziaria regionale una norma che privatizza gli aeroporti, Orlando: "Gesap non vende"

Il sindaco contro l'articolo del "collegato" - scovato dal M5S - che obbligherebbe gli enti locali a cedere le quote degli scali. "Così si favoriscono interessi speculativi, da escludere del tutto qualsiasi ipotesi di privatizzazione". La pentastellata Campo: "Da Regione intento subito"

L'aeroporto di Punta Raisi

Un articolo del "collegato" alla legge finanziaria regionale obbligherebbe gli enti locali a cedere entro 90 giorni le quote degli scali, pena il taglio dei trasferimenti. Scatta la protesta del sindaco Leoluca Orlando, che non intende vendere le quote della Gesap di proprietà del Comune e della Città metropolitana. 

"Ho forti dubbi sul fatto - afferma Orlando - che una legge regionale possa imporre processi di privatizzazione che la legge affida ai soci degli aeroporti e non vorrei che la norma in discussione all'Ars serva soltanto a fare indebite pressioni sugli enti locali. Nessuna chiusura ideologica ma certamente nessuna condivisone per tempi e modalità del percorso previsto dalla legge regionale. Soprattutto per Palermo, mentre la Gesap ha in corso e programmati interventi strutturali per decine di milioni di euro che accompagnano la crescita di traffico e rotte sull'aeroporto il cui valore è in crescita esponenziale, credo sia da escludere del tutto qualsiasi ipotesi di privatizzazione, ancor più se frettolosa e confusa col rischio di favorire solo interessi speculativi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il contenuto norma inserita nel "collegato" è stato scovato dalla deputata pentastellata Stefania Campo: “Il Movimento 5 Stelle all'Ars - scrive Campo - è contro la privatizzazione degli aeroporti siciliani, nascosta tra le pieghe dell'articolo 8 di uno dei quattro collegati alla finanziaria, quello in materia di personale, di enti locali e altre disposizioni. Il rischio che questa disposizione venga inserita tra gli emendamenti al testo definitivo che si appresta a sbarcare in aula a Sala d'Ercole è altissimo".

Dietro questa norma, secondo la deputata grillina, si nasconde "l'intento, decisamente subdolo, di avviare la privatizzazione dell'intero sistema aeroportuale siciliano, vendendo le quote detenute dagli enti pubblici per pochi spiccioli che non servirebbero nemmeno a risanare i bilanci".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovane esce di casa e scompare nel nulla: "Aiutateci a trovarlo"

  • La morte di "Ago" in viale Regione Siciliana, indagata l'automobilista che lo ha investito

  • Via dell'Arsenale, donna si lancia dal balcone e muore

  • Gli cancellano i voli, palermitano in Polonia reagisce a pedalate: "Tornerò a casa in bici"

  • Malore mentre fa il bagno al mare, morta una donna a Mondello

  • Reddito di cittadinanza, 413 tirocini attivati dal Comune: tremila euro per sei mesi di lavoro

Torna su
PalermoToday è in caricamento