"Il testamento di Tusa", sì alla riforma dei Parchi archeologici e soldi per restaurare i monumenti

Approvate dalla Giunta regionale le ultime proposte dell'assessore ai Beni culturali, scomparso domenica in seguito ad un incidente aereo avvenuto in Etiopia. Con 5 milioni verranno finanziati sei interventi di risanamento e valorizzazione: dal castello di Maredolce al duomo di Monreale

Sebastiano Tusa

Prima il saluto commosso, poi il via libera alle ultime proposte fatte da assessore ai Beni culturali. La Giunta regionale dà esecuzione alle ultime volontà politiche di Sebastiano Tusa, quasi una sorta di testamento: dal finanziamento dei restauri del castello di Maredolce e del duomo di Monreale, passando per due disegni di legge che modificano la precedente normativa sul Consiglio regionale per i Beni culturali e paesaggistici (legge 80/1977) e sulla istituzione del sistema dei Parchi archeologici in Sicilia (legge 20/2000).

Un segno tangibile per ricordare l'archeologo tragicamente scomparso domenica in seguito ad un incidente aereo avvenuto in Etiopia. In apertura della seduta - presieduta dal vicepresidente Gaetano Armao, vista l’assenza del presidente Nello Musumeci, ancora convalescente dopo un piccolo intervento chirurgico - Tusa è stato ricordato con un commosso minuto di silenzio: al posto che l’assessore normalmente occupava nella sala Giunta un mazzo di fiori. Quindi il Governo regionale ha deciso di approvare proprio le ultime proposte avanzate da Tusa nelle scorse settimane.

Con la prima delibera è stato deciso di finanziare - con 5 milioni di euro del Patto per il Sud - sei interventi di risanamento e valorizzazione di alcuni edifici dell’Isola. In particolare, circa 2,6 milioni di euro verranno utilizzati per il Castello di Maredolce a Palermo (restauro dell’edificio del Complesso, realizzazione di una piazza nell’area antistante e sistemazione del Parco). Gli altri 2,4 milioni di euro sono destinati per il completamento del rifacimento e la manutenzione straordinaria delle coperture, il restauro delle superficie decorate e il trattamento dei soffitti del Duomo di Monreale.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (4)

  • Avatar anonimo di ilTafano
    ilTafano

    Con tutto il dovuto rispetto per il morto. Ma chi ci dice che "le sue volontà politiche" siano le giuste idee. Che è, si agisce come il solito sull'onda dell'emotività? Ma poi cosa c'entrano "le volontà politiche", mica sono beni disponibili per volontà testamentaria.

    • Si tratta di idee discusse ampiamente ed accettate.

  • Poveretto, aveva tante di quelle idee...

  • Un modo splendido per onorarlo. Mi dispiace solo che ci sia voluta una tragedia per "mettere in cantiere" proposte avanzate già da qualche anno (come i progetti per il Castello di Maredolce).

Notizie di oggi

  • Video

    Salvini a Palermo, Orlando: "Sarò in aula bunker, ma non saluterò il ministro" | VIDEO

  • Cronaca

    Palermo si ferma per ricordare la strage di Capaci, le strade chiuse e i divieti

  • Politica

    A Palermo scoppia il caso taser, no dei vigili: "Rispettiamo volontà di Consiglio e sindaco"

  • Cronaca

    Plastica al bando nei lidi balneari, accordo Comune-gestori per la differenziata

I più letti della settimana

  • Falsi incidenti per truffare le assicurazioni, scoperta altra banda: 16 arrestati e 25 indagati

  • Incidenti finti, lacrime vere: "Mattoni per rompermi il braccio, piangevo ma non si fermavano"

  • La banda dei falsi incidenti, i nomi delle 41 persone coinvolte

  • "Ha provato a toccarmi", papà di una dodicenne picchia bidello di una scuola del Villaggio

  • Circoscrizioni a Palermo, gli indirizzi e i recapiti delle otto zone della città

  • Rapina al Lidl di via Roma, l'allarme lanciato su Facebook: arrestati tre minorenni

Torna su
PalermoToday è in caricamento