Battiato rinuncia all’assessorato? Domani un incontro con Crocetta

Durante un intervento al Festival del cinema di Roma, il cantautore etneo avrebbe messo in dubbio il suo ingresso nella nuova giunta regionale. Tra le ipotesi, potrebbe fare solo il "consulente"

Franco Battiato

L’ingresso di Franco Battiato nella nuova giunta regionale si tinge sempre più di giallo. Secondo alcuni rumors, il cantautore catanese sarebbe intenzionato a rinunciare all’incarico di assessore al Turismo e Spettacolo, offertogli dal neo governatore, Rosario Crocetta. O, verosimilmente, a circoscrivere il suo ruolo esclusivamente al campo dello spettacolo. Magari con un incarico specifico come "superconsulente" e non come assessore. Il motivo sembra essere quello già palesato dallo stesso Battiato durante la conferenza stampa di presentazione: “Scendo in campo volentieri seppur parzialmente, perchè non posso e non voglio cambiare mestiere”, aveva detto. Domani intanto, è previsto un incontro a Palazzo d’Orleans tra lo stesso cantautore etneo ed il presidente della Regione.

DISTANZA DALLA POLITICA. All'origine delle voci su un possibile dietro front, alcune dichiarazioni del Maestro durante un intervento al Festival del Cinema di Roma per la presentazione della colonna sonora del film di Elisabetta Sgarbi, “Il viaggio della signorina Vila”, di cui lo stesso Battiato è autore della colonna sonora. “Questa storia del mio impegno - riporta il sito musica10.it - in Sicilia sta diventado un incubo. Frequento l’aeroporto di Catania da 30 anni e oggi mi hanno accolto con un ‘buongiorno assessore’. Ho rinunciato all’assessorato perché altrimenti avrei dovuto cambiare mestiere", ha detto il musicista. "Non mi interessano gli assessorati, ma gli eventi di spettacolo. Diciamo - ha aggiunto - che più che un assessore sono un succedaneo, così sono libero di non occuparmi di film commission, alberghi e campi sportivi. Mi occupo di cultura e quello che farò dipenderà dalle risorse che avrò. Non voglio prendere ufficialmente le distanze dalla politica, ma è così. Non ho rapporti con la politica, solo col presidente della Regione che - ha concluso - si è dimostrato un uomo spericolato e sono con lui”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tragedia a Bellolampo: uomo ucciso da una cavalla durante il parto, grave il figlio

  • I "tre coni" del Gambero Rosso a Cappadonia: suo il gelato più buono della Sicilia

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

  • Incidente a Monreale, scontro frontale tra due auto sulla circonvallazione: un morto

  • Nuova tragedia in sala parto: neonata muore alla clinica Triolo Zancla

Torna su
PalermoToday è in caricamento