Referendum, Rita Vinci: "Un segnale forte da Palermo contro le trivellazioni"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Il 17 aprile è necessario che tutti i cittadini palermitani vadano a votare Si al referendum, per esprimere il proprio rifiuto alle trivellazioni nel nostro mare". A rivolgere questo invito a un "voto consapevole" è la consigliera comunale Rita Vinci (Mov. 139) che lancia un appello alla città, affinché da Palermo giunga "un segnale forte in difesa dell'ambiente".

"L'Amministrazione comunale - spiega Rita Vinci - fin dal suo insediamento è impegnata in un'azione di valorizzazione e tutela del patrimonio naturalistico e ambientale della città. Questa politica nasce dalla sensibilità di chi fa della buona amministrazione il proprio segno distintivo, che si traduce anche in azioni di salvaguardia della salute dei cittadini e dell'ecosistema".

"Il Mediterraneo - aggiunge - è contrassegnato dalla ricchezza di una flora e fauna marina, che adesso più che mai sono a rischio e che è dovere di tutti noi difendere e tutelare. Gli studi di settore hanno messo in luce, a questo proposito, gli effetti devastanti delle trivellazioni per il nostro mare, a fronte di benefici economici che per la Sicilia sarebbero praticamente nulli".

Torna su
PalermoToday è in caricamento