Cantante neomelodico e le frasi su Falcone e Borsellino: "Procura Catania aiuterà a fare luce"

La nota del deputato del MoVimento 5 Stelle in commissione Antimafia Davide Aiello

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

”Dopo le incresciose dichiarazioni dei due cantanti neomelodici sui giudici Falcone e Borsellino nel corso della trasmissione 'Realiti', si apre l'inchiesta della Procura di Catania che aiuterà a fare luce su quanto accaduto. Le indagini faranno il loro corso e ne attendo l'esito con la solita, piena fiducia nell'operato della magistratura. Frattanto, ritengo opportune le scuse e l'apertura dell'istruttoria da parte dei vertici Rai. Cosi' in una nota il deputato del MoVimento 5 Stelle in commissione Antimafia Davide Aiello. "E' importante condannare con fermezza comportamenti da cui trapela un immaginario che capovolge i modelli 'buoni e cattivi', con evidenti rischi per una sana formazione dei nostri giovani. Ci auguriamo che il caso offra spunti utili ad un approfondimento su tutto un mondo che evidentemente non e' cosi' conosciuto e la cui portata, se si arriva al lancio di messaggi cosi' nocivi, non e' per niente da sottovalutare", conclude il Cinque Stelle in Antimafia.

Torna su
PalermoToday è in caricamento