Più Europa: "Equità generazionale e sviluppo sostenibile siano inseriti nella Costituzione"

Parte da Palermo una raccolta firme finalizzata ad attuare questi principi in ogni provvedimento legislativo. L'iniziativa lanciata dal coordinatore Canto e dai consiglieri comunali Mattaliano e Cusumano. Ferrandelli: "Altri parlano, noi i strada con idee chiare"

Continua nelle piazze siciliane il percorso di Più Europa. Oggi a piazza Magliocco a Palermo, e nelle prossime settimane in altre città della Sicilia, parte la raccolta di firme per la proposta di legge “Figli Costituenti” che mira a inserire in Costituzione il principio dell’equità generazionale, dello sviluppo sostenibile e della tutela ambientale di ogni provvedimento legislativo da adottare e attuare.

A lanciare e sostenere l’iniziativa, voluta fortemente dal coordinatore cittadino Leonardo Canto, sono i consiglieri comunali Cesare Mattaliano e Giulio Cusumano che coadiuvano i militanti nella raccolta e certificazione delle firme. "Mentre altri in Italia parlano sostenendo tutto il contrario di tutto e con alleanze discutibili, noi continuiamo per strada il nostro percorso con le idee chiare a sostegno dei giovani e dell’ambiente” - dichiara Fabrizio Ferrandelli della segreteria nazionale di più Europa e anch'esso presente nella sua città a fianco degli iscritti e volontari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo in arrivo, attesi venti di burrasca e forti temporali: scatta l'allerta meteo arancione

  • Incidente a Corleone, auto sbanda e finisce contro un albero: morto diciannovenne

  • Incidente mortale in viale Croce Rossa, automobilista travolge e uccide una donna

  • Conti in banca, auto di lusso e un ristorante: sequestrati beni a un 37enne di Partinico

  • Tutti pazzi per il "black friday", ecco i negozi a Palermo dove trovare sconti e fare affari

  • Doppio pestaggio nella notte, in due picchiano le vittime mentre un terzo filma col cellulare

Torna su
PalermoToday è in caricamento