Provincia, approvato il piano triennale delle opere pubbliche 2011-2013

Sono previsti 454 progetti per opere stradali, di edilizia scolastica, ambiente, cultura, turismo e sport. Gli investimenti per il primo anno ammontano ad oltre 221 milioni di euro

Il presidente della Provincia Giovanni Avanti

Via libera del consiglio provinciale al Piano Triennale delle Opere pubbliche 2011-2013. Il voto finale è giunto a tarda notte dopo un serrato confronto d'aula. Venticinque i voti favorevoli, quattro i contrari (il capogruppo Gaetano Lapunzina e Tommaso Calamia del Pd, Antonio Marotta e Antonino Celesia del gruppo misto di minoranza), tre gli astenuti (Piero Polizzi e Vincenzo Randazzo dell'Udc, Francesco Miceli, capogruppo dell'Mpa). Avevano espresso posizione contraria anche le due consigliere di Italia dei Valori, Giusi Scafidi e Luisa La Colla, che però non hanno partecipato al voto finale.

Il piano prevede nel triennio 454 progetti per 197 opere stradali, 102 di edilizia scolastica, 33 infrastrutture per l'ambiente, 18 per i beni culturali, 9 progetti per il turismo e 8 per lo sport, tanto per citare i più significativi. Gli investimenti per la prima annualità ammontano ad oltre 221 milioni di euro (114 opere), più di 600 milioni per il 2012 (169 opere), oltre 2 miliardi le previsioni per il 2013 (171 opere). Erano 185 gli emendamenti presentati in aula e di questi trentatrè sono stati approvati. L'assessore alle opere pubbliche e alla programmazione infrastrutturale Gigi Tomasino ha risposto in aula a tutte le richieste di chiarimento avanzate dai consiglieri e ha confermato il massimo impegno della giunta sul fronte scuola e viabilità.

In particolare Tomasino si è soffermato su alcune priorità rappresentate dalle strade provinciali 60 e 52 di Gangi e San Mauro, dalle arterie del lercarese e del corleonese, soprattutto sulle provinciali 2 e 4 Corleone-Partinico, sulle quali insieme al Consiglio sono state individuate soluzioni condivise. Proprio gli interventi previsti per la strada provinciale 52 di San Mauro Castelverde sono stati al centro di un animato dibattito, in seguito ad un emendamento del consigliere dell'Udc Vincenzo Randazzo che ha modificato per questa strada la fonte di finanziamento, tre milioni e mezzo, da avanzo di amministrazione a mutuo.

Altri fondi di avanzo di amministrazione, per circa 4 milioni, sono stati investiti su altre strade provinciali che presentano situazioni di criticità. Prima del voto finale il Consiglio ha approvato 11 ordini del giorno che impegnano l'amministrazione ad attivare una serie di interventi nel campo delle opere pubbliche, redigendo gli appositi progetti da inserire nel prossimo piano triennale. Per il Consiglio provinciale si apre adesso la sessione di bilancio. I lavori sono stati infatti aggiornati ai giorni 24, 25 e 26 agosto, sempre alle ore 16, per iniziare l'esame dello strumento finanziario 2011. Il Presidente Tricoli ha fissato per il giorno 25 agosto, il termine ultimo per la presentazione degli emendamenti.
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'entrata da Mondello, poi il volo su via Libertà: attesa per l'esibizione delle Frecce Tricolori

  • Donna incinta positiva al Coronavirus ricoverata al Cervello: è tornata a Palermo da Londra

  • Mega rissa a Ballarò, in trenta si affrontano a pugni e sprangate: ferito anche un bambino

  • Incidente tra via Libertà e via Notarbartolo, medico cinquantenne muore dopo 10 giorni

  • Sembra un'ape ma non è, in estate arriva il bombo: come riconoscere questo insetto

  • Negativa a 3 tamponi, torna positiva al Covid: "Così sono ripiombata nell'incubo"

Torna su
PalermoToday è in caricamento