Privatizzazione aeroporti, Caracausi (Idv) contrario: “Al fianco dei sindacati"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

“Ci schieriamo dalla parte dei sindacati che si sono già detti contrari alla privatizzazione degli aeroporti siciliani: già qualche anno fa la Gesap, società che gestisce lo scalo di Palermo, ha rischiato di essere svenduta e oggi è invece un fiore all’occhiello per tutta la Regione”. Lo dice Paolo Caracausi (Idv), presidente della Terza commissione del consiglio comunale di Palermo. “La Sicilia ha bisogno di aeroporti pubblici e non privati perché gli scali devono essere a servizio dei cittadini e non rappresentare una fonte di business e arricchimento per i privati – continua Caracausi - La norma contenuta nell’articolo 8 del Collegato alla Finanziaria regionale, e che prevede la riduzione del 10% dei trasferimenti correnti in favore delle amministrazioni comunali che detengono partecipazioni in società aeroportuali, suscita perplessità e preoccupazione: per questo abbiamo invitato in commissione il presidente della Gesap Tullio Giuffrè e il sindaco di Palermo Leoluca Orlando e nei prossimi giorni i sindacati, ma non escludiamo la richiesta di audizione in Commissione Trasporti all’Ars e un incontro con il presidente Nello Musumeci e l’assessore Gaetano Armao. Siamo pronti a dare battaglia affinché il nostro aeroporto rimanga in mano pubblica, vista la crescita di traffico e nuove rotte che collegano la nostra città a tantissimi aeroporti del mondo”.

Torna su
PalermoToday è in caricamento