"Non si dimise in tempo dalla Provincia", sospeso l'insediamento di Alongi all'Ars

Primo dei non eletti del Pdl alle scorse regionali, dovrebbe prendere il posto di Salvino Caputo, dichiarato decaduto la scorsa settimana a seguito di una condanna per abuso d'ufficio divenuta definitiva

Provvisoriamente rinviato l'insediamento all'Assemblea regionale di Pietro Alongi, primo dei non eletti tra le fila del Pdl che dovrebbe prendere il posto di Salvino Caputo, dichiarato decaduto la scorsa settimana a seguito di una condanna definitiva per "tentato abuso d'ufficio". Alongi si sarebbe dovuto insediare già martedì, ma il procedimento sarebbe stato "congelato" dopo un esposto di un avvocato palermitano, inoltrato anche al Commissario dello Stato, secondo cui Alongi risulterebbe ineleggibile poiché non avrebbe lasciato l'incarico di assessore alla Provincia regionale di Palermo entro il termine di legge rispetto alle elezioni regionali. Alle scorse elezioni Alongi ha raccolto 5.366 voti, dietro di lui si è piazzato Giuseppe Di Maggio con 5.053 preferenze.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • Tragedia a Bellolampo: uomo ucciso da una cavalla durante il parto, grave il figlio

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

  • I "tre coni" del Gambero Rosso a Cappadonia: suo il gelato più buono della Sicilia

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

Torna su
PalermoToday è in caricamento