Piano regolatore, Arcuri risponde a Caronia: "A febbraio sarà in Consiglio"

L'assessore in risposta alla richiesta di informazioni del consigliere: "Gli uffici sono attualmente impegnati a seguire l'iter dei documenti di accompagnamento legati alla prevenzione del rischio idrologico e geologico"

"Non c'è alcun mistero attorno alla redazione del Piano Regolatore e lo stesso, come più volte detto dal sindaco e nelle commissioni consiliari, sarà presentato a fine febbraio, nei termini e con le modalità previste dalla legge". Così l'assessore Emilio Arcuri in risposta alla richiesta di informazioni del consigliere Maria Anna Caronia.

"Gli uffici - spiega Arcuri - sono attualmente impegnati a seguire l'iter dei documenti di accompagnamento legati alla prevenzione del rischio idrologico e geologico. Si tratta di strumenti fondamentali perché il PRG sia garante di sicurezza del territorio e dei cittadini. Allo stesso tempo si sta lavorando ad un Regolamento Edilizio e a norme di attuazione che, una volta che lo stesso PRG sarà stato esitato dal Consiglio comunale, rendano possibile la sua attuazione".

Potrebbe interessarti

  • A cena fuori con tutta la famiglia, quali sono le pizzerie e i ristoranti bimbo-friendly a Palermo

  • Abitare sostenibile, quando il cappotto termico a casa ti salva l'estate e il portafogli

  • Menopausa, quali sono i rimedi naturali che le signore palermitane dovrebbero seguire

  • Estate uguale esodo al villino, ecco come i palermitani possono arredare la casa al mare

I più letti della settimana

  • Vedono donna sola in casa e provano a violentarla: lei urla, marito la salva a suon di cazzotti

  • Tramonta il sogno cinese, crolla l'impero Z&H: sequestrati 7 centri commerciali

  • Lutto nel mondo del tifo palermitano, morto ultras della Curva Nord Inferiore

  • Clamoroso: il Palermo non è riuscito a iscriversi al campionato di serie B

  • Incendio sulla Palermo-Sciacca, pullman dell'Ast divorato dalle fiamme

  • Il boss arrestato: "Mi tolgo il cappello davanti al figlio di Riina"

Torna su
PalermoToday è in caricamento