Davide Faraone nuovo segretario regionale del Pd, annullate le primarie

La nomina è stata decisa dalla commissione regionale per il congresso. Era rimasto l'unico candidato in corsa dopo che la rivale Teresa Piccione, area Zingaretti, si era ritirata dalla competizione accusando la commissione nazionale di garanzia di avere stravolto le regole del partito

Davide Faraone

Il "renziano" Davide Faraone è il nuovo segretario del Pd in Sicilia. Lo ha stabilito la commissione regionale per il congresso, presieduta da Fausto Raciti, che ha di fatto annullato le primarie previste per domenica.

Faraone era rimasto l'unico candidato in corsa. La rivale Teresa Piccione, area Zingaretti, si era infatti ritirata dalla competizione accusando la commissione nazionale di garanzia di avere stravolto le regole del partito stabilendo il rinvio dei congressi provinciali e di circolo a dopo le primarie.

"Preso atto del ritiro della candidatura di Teresa Piccione e, di conseguenza, del fatto che l’unica candidatura alla carica di segretario regionale del Pd Siciliano era quella di Davide Faraone, che ha regolarmente depositato una lista di candidati all’assemblea regionale - si legge in una nota firmata da Raciti -. Nella qualità di presidente della commissione ho comunicato che, secondo quanto previsto dal regolamento quadro, risulta eletto Davide Faraone. Conseguentemente in presenza di una sola candidatura e di una sola lista collegata non sono previste elezioni primarie".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in via Pitrè, muore travolto da uno scooter mentre passeggia con il cane

  • "C'è un uomo con un mitra sotto braccio!": panico alla Cala, arrivano le squadre speciali

  • La lite dopo gli insulti alla moglie, sparatoria allo Zen: fermato un pregiudicato

  • Zona via Belgio, si suicida lanciandosi dal quarto piano: paura davanti a una scuola

  • Allo Zen si torna a sparare, 48enne grave in ospedale

  • Si cercano portalettere, Poste Italiane assume anche a Palermo

Torna su
PalermoToday è in caricamento