Parcheggi e bagni pubblici in house a Monreale, Intravaia: “Modo per ottimizzare introiti comunali"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

L’amministrazione comunale dovrebbe valutare l’opportunità di gestire in “house” i parcheggi nelle zone blu e i bagni pubblici, così da aumentare gli introiti per il comune. A lanciare l’idea, è il consigliere comunale Marco Intravaia.

“La cosa più grave – ha detto Intravaia - per una città a vocazione turistica e Unesco come Monreale è l’assenza di servizi igienici pubblici. Un aspetto essenziale nella fruizione turistica di una località, lasciata ai locali e ai bar del centro storico, già gravati da oneri e tasse comunali. E' arrivato il momento di ottimizzare le risorse interne e le professionalità comunali, con l’assegnazione di servizi fino ad oggi assegnati ad esterni. Anche la gestione dei parcheggi “in house” sarebbe più vantaggiosa dal punto di vista economico, piuttosto che un altro affidamento a soggetto esterno. Invito il sindaco Piero Capizzi a valutare l’eventualità, prima di redigere i bandi per l’assegnazione”.

Torna su
PalermoToday è in caricamento