Ballarò, il sindaco Orlando consegna pergamena "Tessera Preziosa" a MoltiVolti

A ritirarla Giovanni Zinna, co-fondatore del co-working, insieme agli altri componenti. Alla cerimonia ha preso parte anche la consigliera comunale Giusi Scafidi

Il sindaco Leoluca Orlando questa mattina a Villa Niscemi ha consegnato la pergamena Tessera Preziosa del Mosaico Palermo all'impresa sociale inclusiva MoltiVolti di Ballarò. A ritirarla Giovanni Zinna, co-fondatore di MoltiVolti, insieme agli altri componenti del co-working. Alla cerimonia ha preso parte anche la consigliera comunale Giusi Scafidi.

"MoltiVolti rappresenta un modello di impresa sociale e di nuova socialità connessa al territorio - ha dichiarato il sindaco -. Un'esperienza che è divenuta portatrice di sviluppo socio-economico, inspirato ai principi della condivisione dello spazio e delle culture, uno spazio polifunzionale dedicato all'associazionismo e al cibo, inteso come strumento per costruire relazioni tra culture diverse, in un clima di mondialità, cittadinanza e legalità nel cuore del quartiere. Insieme all'Oratorio Santa Chiara - ha concluso Orlando - voi siete i semi più significativi di rinascita e rigenerazione di Ballarò. Parlate agli stessi mondi, ma con linguaggi diversi".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Omicidio a Pagliarelli, un sms sul cellulare per attirare Manzella nella trappola

  • Mafia

    Il tesoriere di Totò Riina ora è libero: Vito Palazzolo affidato in prova ai servizi sociali

  • Incidenti stradali

    Ci risiamo, incidente in via Roma: un altro pedone investito, è grave

  • Cronaca

    Ha investito e ucciso un uomo in via Roma, ventenne ai domiciliari per due mesi

I più letti della settimana

  • Omicidio allo Zen, sparatoria in strada: morti padre e figlio

  • Incidente mortale in via Roma, con l'auto uccide pedone e poi scappa

  • Gli omicidi dello Zen, un giovane si costituisce: "Sono stato io a sparare"

  • Omicidio nella notte: ucciso con un colpo di pistola in via Gaetano Costa

  • Il killer che parla, i 12 spari al tramonto e il silenzio dello Zen: "Una lite dietro l'omicidio"

  • Le salme di Tonino e Giacomo Lupo tornano allo Zen, il reo confesso: "Mi sono difeso"

Torna su
PalermoToday è in caricamento