Nuovi tram, ritirato emendamento da piano triennale: "Una vittoria politica"

Così Ferrandelli, leader dell’opposizione: "Una vittoria politica, affiliamo le armi per il Piano regolatore generale e al Piano urbano di mobilità sostenibile"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Oggi in aula ho chiesto alla maggioranza, recependo le perplessità avanzante da diversi consiglieri di opposizione con in testa la consigliera Argiroffi, di ritirare l’emendamento di inserimento delle linee del tram nel piano triennale delle opere pubblico come gesto di rispetto politico per le nostre posizioni". Queste le dichiarazioni del leader dell’opposizione Fabrizio Ferrandelli.

"Il nostro non è soltanto un atto di contrarietà alle nuove linee, espressa più volte nella nostra campagna elettorale con un piano alternativo e sostenibile di mobilità - precisa Ferrandelli - ma è un più complessivo ragionamento che inquadra ogni provvedimento di questa natura all'interno del Piano regolatore generale e al Piano urbano di mobilità sostenibile. Ringrazio il presidente della commissione Urbanistica e i componenti della maggioranza per aver dato seguito alla nostra richiesta. Siamo sicuri che durante le sedute future faremo valere le ragioni di chi come noi crede che possano essere individuare soluzioni di mobilità più economiche, meno invasive e sostenibili. Per noi quella odierna è una grande vittoria politica - conclude - ma sappiamo che il cammino ancora è impervio”.

Torna su
PalermoToday è in caricamento