Nuove linee tram, il Movimento 5 Stelle insiste: "Iter irregolare, Orlando blocchi tutto"

I consiglieri comunali e i deputati regionali hanno chiesto un'audizione in Commissione territorio all'Ars: "Non siamo contrari, chiediamo procedure regolari e trasparenti". L'assessore Catania: "Argomenti noti e smentiti, procedura corretta"

Continua lo scontro al Comune tra il Movimento 5 Stelle e l'Amministrazione sul progetto delle nuove linee del tram. "L'iter per l'approvazione del piano tram del Comune di Palermo è irregolare", sostengono i consiglieri comunali e i deputati regionali del Movimento che hanno chiesto un'audizione in Commissione territorio all'Ars, in presenza dei rappresentanti dell'amministrazione comunale, per fare chiarezza su quanto è accaduto. Non si fa attendere la risposta dell'assessore al Traffico Giusto Catania: "Stanno cercando, in tutti i modi, di impedire che Palermo possa avere un’opera strategica per rendere più sostenibile la mobilità urbana e per migliorarne la vivibilità, confermando di essere nemici della città e della sua vocazione ecologica".

"Il 28 novembre 2018 - ricostruisce il M5S - con la delibera 596, il Consiglio comunale ha approvato il Programma triennale delle opere pubbliche. Con una modalità non del tutto trasparente, attraverso un emendamento, è stato anche approvato, in linea tecnica ed economica, il progetto preliminare - e adottata la variante al vigente Prg - relativamente a parte del piano tram e nello specifico alle linee A, B, C, E1 e agli otto parcheggi di interscambio, per un costo totale degli interventi di 426 milioni di euro. L'approvazione - proseguono i consiglieri e i deputati - è avvenuta in assenza del parere di tutti gli uffici tecnici comunali, della Soprintendenza, in mancanza della Vas e della pianificazione preliminare necessaria per la Vas (cioè l'adozione del Pums - Piano urbano della mobilità sostenibile o variante al Pgtu - Piano generale del traffico urbano) e infine in mancanza del parere preventivo obbligatorio del Genio civile. Per quanto riguarda l'assenza di Vas e la pianificazione preliminare (Pums o Pgtu) - evidenziano i 5 Stelle - in un'audizione in Commissione Territorio, il 4 aprile scorso, è stato confermato che tutti gli atti approvati 'sono annullabili per violazione di legge'. Infine, l'approvazione del progetto preliminare e l'adozione della variante al Prg sono avvenute in assenza del parere preventivo del Genio civile. Non siamo contrari al tram e non accettiamo la nomina di 'nemici della città' solo perché chiediamo procedure regolari e trasparenti a tutela di tutti i cittadini. A questo punto il sindaco Leoluca Orlando - concludono - blocchi tutto e fornisca i necessari chiarimenti".

Giusto Catania-6Lo scorso 27 marzo il Tar ha detto "no" alla richiesta di sospensione avanzata da una sessantina tra professionisti, commercianti, cittadini e associazioni. “Gli argomenti utilizzati per raggiungere questo obiettivo - ribatte Giusto Catania attraverso una nota - sono ormai noti e ampiamente smentiti, ma evidentemente ripetere in modo ossessivo le bugie rappresenta un modo per costruire le proprie verità. Il Genio Civile si è già espresso positivamente sulle linee del Tram ed il progetto definitivo deve essere approvato dal Consiglio superiore dei lavori pubblici. Solo successivamente sarà sottoposto alle verifiche ambientali, così come prevede la legge".

"La procedura seguita per il tram è corretta - sostiene Catania - e tutto ciò è stato spiegato più volte ma evidentemente non c’è peggior sordo di chi non vuole ascoltare. Inoltre questi identici argomenti sono già stati usati dai ricorrenti al Tar (evidentemente siamo davanti ad un unico ispiratore) che non ha concesso la sospensiva e ha scritto testualmente che 'il progetto è incontestabilmente incluso nel programma triennnale delle opere pubbliche 2016/2018 e nel programma triennale 2017/2019'. In questo momento - conclude l'assessore - la città sta vivendo un importante momento di partecipazione, in vista della definizione del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile, e attraverso questa fase di confronto con gli attori sociali ed istituzionali sta emergendo, con forza, la volontà dei palermitani di ampliare la rete tranviaria e di render più capillare il trasporto su ferro nella nostra città".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Palermo usa la nostra Partner App gratuita !

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (14)

  • Avatar anonimo di giuseppe
    giuseppe

    Se Palermo fosse una citta' seria, e non lo e' assolutamente, dette notizie lascerebbero il tempo che trovano, ma alla fin fine realizzare -bene- dei lavori pubblici - fatti bene - potrebbe anche arricchire il tutto. Pero' e' tristemente noto lo sventramento della citta' tutta, dico tutta tutta, per anni, e i lavori lasciati a meta', se non addirittura sospesi per i motivi piu' diversi. Questa amministrazione, demagogica e inetta, sa benissimo tutto questo ed e' proprio questo lo scopo ultimo e finale: distruggere la citta', fregandosene delle realta' sociali commerciali ed estetiche al fine di spadroneggiare come farebbe un monarca. Il Re, non esite piu' da 100 anni. 

  • Avatar anonimo di Mir
    Mir

    L assessore alla mobilità e Dell ambiente   insomma tutto nelle mani di Catania il lacchè rosso..con il 4% di voti vedi a questo ....per un rincomunista fermo a 100fa'  ..ovviamente il tram è una grande innovazione ...distruggete tutto bestie tanto basta guardare via notobartolo e i tram vuoti che sfilano per la città  per capire che è una porcata....ma insistete giunta di geni ideologicamente arretrati ...Catania mancavi tu multi assessore ora completi...Palermo libera dagli anarco comunisti e dal regime Orlando  solo così vedrà un po di luce....

  • picciotti, "la vocazione ecologica di Palermo" è la più grande m......che orecchio umano abbia mai potuto ascoltare. Inoltre è inutile sbraitare, non sono stati capaci di concludere i lavori del collettore fognario dopo 5 anni e secondo voi fanno le linee del tram mondello via Libertà???!! ma finiamola ki fissarie...

  • Ma se hanno levato il tram già cento anni fa e i filobus cinquant'anni fa, un motivo ci sarà e non c'era ancora tutto il traffico di oggi, ma che vogliamo fare ridere i polli? Ma ve l'immaginate se di punto in bianco smantellerebbero tutto perchè incompatibile con il traffico?

  • lavori in corso e disagi per anni...pabera Palermo mia

  • per un tram su rotaia l'impatto è invasivo, ma un tram gommato no. la linea elettrica sarà poco invasiva e i lavori di contro saranno celeri. forse è proprio questo il problema il tempo dei lavori.

    • Che differenza passa tra il tram gommato e l'autobus??

  • Ultima corsa 21:56 Fate ridere. Di quale mobilità si parla? Stazione centrale Forum? ????????

  • Avremo cantieri e città bloccata per altri 10 anni,un incubo. Prima finiscano le linee metro che stanno lasciando in tredici ,e poi si pensi al tram...Dove finisce la Logica ...inizia il Comune con tutti i filistei..

  • Avatar anonimo di salvatore
    salvatore

    Prima è meglio che finiscano i lavori mai finiti. Piazza Castelnuovo che fine ha fatto ? Via Amari ? Se cominciano anche viale Libertà siamo rovinati, non finiranno mai !

  • Penso che dopo aver deturpato mezza città ormai sarebbe giusto far arrivare il tram in tutte lo zone, perché così non avrebbe nessun significato.

    • Certamente riprendendo il detto "Innata rutta, rumpila tutta" potremmo fare "Città rutta, rumpila tutta". Orlando e Catania la smettano e facciano funzionare gli autobus, i modi per farlo ci sono tutti. Il problema degli autobus sono 2: L'AMAT e i Palermitani. Siamo nell'era digitale, metti i GPS e telecamere frontali su tutti i mezzi, esattamente come per la ZTL le telecamere potrebbero identificare le targhe di tutti quelli che invadono la preferenziale, quelli che sostano in seconda e terza fila intralciando il passaggio dei mezzi ed il GPS assocerebbe alle immagini anche le coordinate. (Non è niente di fantascientifico, le telecamere della ZTL funzionano esattamente così). Le coordinate poi servirebbero anche ad app come moovit per stabilire quanto manca all'arrivo del mezzo alla fermata. Troppo furbo e intelligente vero? NOOOOO Perchè poi i sindacati degli autisti fancazzisti dicono che significherebbe controllare dove sono i mezzi e gli autisti.... Siamo in un paese irrecuperabile, tocca farsene una ragione.

      • Gli autobus??? In mezzo la giungla degli automobilisti?? A palermo non funzioneranno mai, siamo tutti piloti senza rispetto per nessuno.

        • Appunto!!! Basta leggere... Telecamere per multare gli innumerevoli indisciplinati.

Notizie di oggi

  • Mafia

    "La mafia è stata decapitata, Palermo non permetterebbe mai a Messina Denaro di fare il capo"

  • Politica

    Musumeci: "Per risollevare la Sicilia serve il bisturi, che sia una Pasqua di resurrezione"

  • Cronaca

    Pasqua di sangue in Sri Lanka, Orlando: "Vicino ai nostri concittadini cingalesi e tamil"

  • Cultura

    La Casa delle Farfalle resta aperta per le feste: a Pasqua e Pasquetta orario continuato

I più letti della settimana

  • "Mi stanno ammazzando": i boia spaccavano le ossa nella stanza degli orrori di via Imera

  • La banda dei falsi incidenti: mutilavano gambe e braccia per truffare le assicurazioni, 42 arresti

  • Mutilavano gambe e braccia per truffare le assicurazioni, i nomi degli arrestati

  • Omicidio in zona via Notarbartolo, strangola la compagna dopo una lite e si costituisce

  • Uccisa dal compagno perché si è rifiutata di fare sesso: "L'ho strozzata con tutta la forza"

  • Incidente in via Lanza di Scalea, auto contromano si schianta contro moto: due feriti

Torna su
PalermoToday è in caricamento