Stretta di mano tra Salvini e Vincenzo Agostino: "Il 23 maggio torno a Palermo"

A Corleone per celebrare il 25 aprile inaugurando il commissariato di polizia, il ministro dell'Interno ha incontrato anche Vincenzo Agostino, padre dell'agente Nino, ucciso con la moglie nel 1989

A Corleone per celebrare il 25 aprile in modo "alternativo" alle classiche manifestazioni inaugurando il commissariato di polizia, il ministro dell'Interno Matteo Salvini ha incontrato anche Vincenzo Agostino, padre dell'agente Nino, ucciso con la moglie nel 1989.

25 aprile, Salvini sceglie Corleone: inaugurato commissariato di polizia

"Ministro, tenga duro", ha detto Agostino al ministro riferendosi alla lotta alla criminalità organizzata. Il vicepremier lo ha rassicurato: "Non ha mollato lei con tutto ciò che ha vissuto, dovrei mollare io?". Quindi Salvini ha dato appuntamento ad Agostino il prossimo 23 maggio - in occasione delle manifestazioni in ricordo delle vittime della strage di Capaci del 1992 - "per prendere un caffè insieme".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparso da oltre un giorno, 29enne trovato morto sotto il ponte di via Oreto

  • Incidente alla Favorita, auto si schianta contro un albero: un morto e una ferita grave

  • Calcio palermitano in lutto, è morto Carmelo Bongiorno

  • Reddito di cittadinanza, parte la fase 2: i lavori socialmente utili diventano obbligatori

  • Una vita dietro la consolle, poi lo schianto in Favorita: "Antonio, rimarrai il mio miglior dj"

  • Blitz antimafia a Belmonte Mezzagno, quattro arresti: "In carcere il nuovo capo"

Torna su
PalermoToday è in caricamento