Stretta di mano tra Salvini e Vincenzo Agostino: "Il 23 maggio torno a Palermo"

A Corleone per celebrare il 25 aprile inaugurando il commissariato di polizia, il ministro dell'Interno ha incontrato anche Vincenzo Agostino, padre dell'agente Nino, ucciso con la moglie nel 1989

A Corleone per celebrare il 25 aprile in modo "alternativo" alle classiche manifestazioni inaugurando il commissariato di polizia, il ministro dell'Interno Matteo Salvini ha incontrato anche Vincenzo Agostino, padre dell'agente Nino, ucciso con la moglie nel 1989.

25 aprile, Salvini sceglie Corleone: inaugurato commissariato di polizia

"Ministro, tenga duro", ha detto Agostino al ministro riferendosi alla lotta alla criminalità organizzata. Il vicepremier lo ha rassicurato: "Non ha mollato lei con tutto ciò che ha vissuto, dovrei mollare io?". Quindi Salvini ha dato appuntamento ad Agostino il prossimo 23 maggio - in occasione delle manifestazioni in ricordo delle vittime della strage di Capaci del 1992 - "per prendere un caffè insieme".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo in arrivo, attesi venti di burrasca e forti temporali: scatta l'allerta meteo arancione

  • "Tutte cose levate hai, pezza di tro...": le intercettazioni nella casa di cura delle violenze

  • Incidente mortale in viale Croce Rossa, automobilista travolge e uccide una donna

  • Conti in banca, auto di lusso e un ristorante: sequestrati beni a un 37enne di Partinico

  • Doppio pestaggio nella notte, in due picchiano le vittime mentre un terzo filma col cellulare

  • Distributore aumatico rotto e sangue ovunque, furto "splatter" all'università

Torna su
PalermoToday è in caricamento