Open Arms, Orlando: "Nave trasformata in campo di concentramento da ministro fascista"

Il primo cittadino ancora una volta contro il vicepremier: "È una vergogna che macchia indelebilmente la credibilità e la storia del nostro Paese"

Foto Twitter

"Dopo il provvedimento del Tar e dopo la fakenews di Stato sul ricorso da parte del ministero dell'Interno, l'unica certezza nella vicenda della Open Arms è che da quasi 20 giorni oltre 100 naufraghi sono sequestrati con l'equipaggio a bordo di una nave tenuta ostaggio da un ministro fascista, divenuta un campo di concentramento galleggiante". Il sindaco Leoluca Orlando torna così ad attaccare il vicepemier sul tema immigrazione.

 Open Arms: altri 9 migranti si gettano in mare, Patronaggio vola a Lampedusa

Secondo Orlando "Di fronte a questa evidenza, gli altri ministri, evidentemente ormai assuefatti alla fascistizzazione imposta da Matteo Salvini alla gestione del Governo, non trovano di meglio che offrire una 'scorta' dai costi umani e finanziari insostenibili per (de)portare i naufraghi in Spagna, mostrando ancora una volta subalternità culturale e materiale alla Lega Nord. È una vergogna che macchia indelebilmente la credibilità e la storia del nostro Paese, di cui ancora una volta chiediamo che i responsabili siano chiamati a rispondere in ogni sede".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in moto, morto cuoco palermitano di 36 anni a Padova

  • Polizzi Generosa, netturbino morto folgorato: colpito da un fulmine mentre lavorava

  • Più di 7 milioni di euro di immobili all'asta, come aggiudicarsi le 36 case in viale del Fante

  • E' morto il fratello di Franco Franchi: per più di 30 anni gestì il bar di via Cavour

  • Un'intera strada rubava la luce: scoperti 8 mila metri quadri di costruzioni abusive a Carini

  • Ex imprenditore trovato morto in casa, giallo a Terrasini: indagano i carabinieri

Torna su
PalermoToday è in caricamento