"Mercato ittico ancora inagibile", Piampiano risponde all'associazione dei commissari

L'assessore: "Sembrano ignorare le gravi criticità e problemi così come le soluzioni già adottate dall'amministrazione per garantire l'apertura, sia pure parziale"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Sono molto stupito dalle dichiarazioni rese da alcuni rappresentanti dei concessionari del mercato ittico, che sembrano ignorare le gravi criticità e problemi così come le soluzioni già adottate dall'amministrazione per garantire l'apertura, sia pure parziale, a garanzia e tutela delle attività economiche. Alla luce delle forti criticità emerse durante i recenti controlli tecnici, l'apertura parziale del mercato rappresenta già uno sforzo notevole. 

È davvero paradossale quindi che qualche concessionario parli di disinteresse. La situazione del mercato è complessa e di ciò ho personalmente informato i concessionari e il loro Presidente, ai quali ho spiegato con chiarezza quali siano i problemi e le soluzioni che l'amministrazione sta cercando di adottare. Al momento, come è stato chiarito, non sono programmabili interventi, fin quando la situazione non sarà chiarita del tutto. Rimango fortemente perplesso su quali motivazioni abbiano spinto il presidente dei concessionari del mercato ittico a rilasciare simili dichiarazioni, senza tenere conto delle informazioni che aveva ricevuto e ribadisco anche che la presentazione del nuovo Regolamento avverrà anche al Mercato ittico, come già avvenuto al Mercato ortofrutticolo, quando l'associazione dei concessionari riterrà utile farlo". Lo ha dichiarato l'Assessore alle Attività economiche ed ai mercati, Leopoldo Piampiano.

Torna su
PalermoToday è in caricamento