Cinisi, il meetup M5S: "Doppio senso di marcia in via Imbriani e rotatoria sulla statale"

Queste le proposte degli attivisti per migliorare la viabilità del Comune e rendere più sicura la via Nazionale

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

I sottoscritti cittadini attivisti e simpatizzanti del “Movimento 5 Stelle” di Cinisi, con l’ausilio anche di esperti consulenti tecnici, avendo analizzato i flussi veicolari che si intersecano con la via Nazionale (SS 113), principale arteria viaria di ingresso ed uscita per Cinisi, propongono una soluzione alternativa sostenibile, che aumenterebbe la qualità della vita a tutto il paese di Cinisi. Pertanto, anche all’attenzione degli organi della competente Anas, proponiamo: via Imbriani – istituzione del doppio senso di marcia e divieto di sosta, nel tratto compreso tra la via Guerrino Miglioranzi e la via Nazionale (SS 113); via Nazionale (SS 113) – altezza incrocio stadio, via Libertà/ passaggio a livello via Palermo – istituzione di una rotatoria con diritto di precedenza, per chi la percorre, ed obbligo di stop e dovere di dare precedenza, per i veicoli che vi si immettono. Le soluzioni proposte, renderebbero più fluida e sostenibile la viabilità, sulle vie: corso Umberto, via Guerrino Miglioranzi, via Faro Pizzoli, via Della Libertà e via Nazionale (S.S. 113). Riteniamo miope ed inconcludente l’operato che, le amministrazioni passate, hanno esercitato sui tratti viari menzionati poiché si mette seriamente a repentaglio la vita degli stessi cittadini cinisensi ed anche dei molti passanti, che neppure conoscono la morfologia dei tratti viari interessati. Ad esempio, la via Faro Pizzoli, a servizio anche della locale stazione dei carabinieri, all’incrocio con la via G. Miglioranzi è causa di incidenti anche abbastanza pericolosi per i conducenti e per i passeggeri degli stessi veicoli, nonché per i pedoni. Pertanto la stessa via Faro Pizzoli è fonte anche di notevole “inquinamento acustico e dell’aria”, a causa dell’intenso traffico viario. Ciò si amplifica se si considera Cinisi un territorio sempre più ricco di eventi socio-culturali ed opportunità turistiche. In riferimento al secondo punto proposto, è risaputa e poco evidenziata la pericolosità esistente sulla via Nazionale, nell’attraversamento veicolare della stessa, passando ad esempio dalla via della Libertà per andare sulla via Palermo oppure viceversa. Ciò è maggiormente evidente e pericoloso se si considera che i conducenti dei veicoli sono anche e spesso anziani. Il tratto in questione risulta gravato anche dalla presenza del passante ferroviario posto all’ingresso della via Palermo, che spesso è fonte di intasamento veicolare sulle stesse via Nazionale e via Palermo. Noi attivisti e simpatizzanti del “Movimento 5 Stelle” di Cinisi teniamo a precisare che le nostre osservazioni sono e saranno sempre per il miglioramento delle condizioni di vita del nostro paese.

Torna su
PalermoToday è in caricamento