Sicilia democratica, Lentini: "Interventi immediati per la periferia nord di Palermo"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Il capogruppo di Sicilia Democratica all'Ars, Totò Lentini, chiede un intervento immediato del sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, per la risoluzione di vari problemi che attanagliano la periferia nord della città. I quartieri Boccadifalco-Baida e Altarello-Calatafimi sono in completo stato di abbandono da parte dell'amministrazione comunale, inoltre il sindaco ha disposto la chiusura dello svincolo su viale Regione Siciliana all'altezza della clinica Villa Serena, rendendo ancora più netta la separazione tra centro e periferia.

"Il viale della Regione Siciliana è diventato una sorta di "Muro di Berlino - dice Lentini -. I lavori per il tram stanno penalizzando i cittadini che abitano a monte della circonvallazione". Sicilia Democratica, rappresentata al Comune da tre consiglieri, ricorda che si era intrapreso un percorso di collaborazione con il sindaco Orlando, ma non di sudditanza, per cui "se non si rivoleranno al più presto i problemi - sottolinea Lentini - alleviando i disagi degli abitanti della zona, passeremo all'opposizione e scenderemo in strada, insieme ai cittadini, per manifestare tutto il nostro dissenso a questa amministrazione e al suo più alto rappresentante".

Torna su
PalermoToday è in caricamento