L'Ars salva Riscossione Sicilia: "Potrà spalmare il debito di 70 milioni in dieci anni"

Sala d'Ercole ha approvato la norma presentata dal governo regionale. Il presidente Musumeci: "In questo modo la società diventerà in grado di operare in modo efficiente"

L'Ars salva Riscossione Sicilia. Approvata ieri sera dall'aula la norma presentata dal governo regionale. La società potrà spalmare, nei prossimi dieci anni, il debito di circa 70 milioni di euro accumulato nelle precedenti gestioni. "Con questo intervento legislativo - commenta il presidente della Regione Nello Musumeci - non solo Riscossione non sarà posta in liquidazione, ma potrà essere gestita come società virtuosa".

La disposizione a cui Sala d'Ercole ha dato il via libera è contenuta nel disegno di legge cosiddetto 'collegato'. "Un percorso - continua il governatore - che è stato possibile attivare grazie anche al nuovo corso avviato dalla governance voluta dal mio governo e guidata dal presidente Vito Branca, che ringrazio insieme a tutto il Consiglio di amministrazione, per l’oculata gestione dell’ultimo anno. Riscossione, in questo modo, riuscirà a diventare una società in grado di operare in modo efficiente".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente a Belmonte, Bmw finisce fuori strada e prende fuoco: morti due ragazzi

  • Rovigo, palermitano strangola e uccide la moglie di 23 anni

  • Il duplice omicidio allo Zen, veglia notturna non autorizzata ai Rotoli: familiari allontanati

  • Produce documenti falsi per percepire il reddito di cittadinanza: denunciato

  • Mafia, sequestrato tesoro del boss Salerno: ci sono anche tabaccheria e focacceria

  • Pallavicino, prof rimprovera alunna: la mamma si fionda a scuola e lo schiaffeggia

Torna su
PalermoToday è in caricamento