Lega, petizione online per chiedere dimissioni di Orlando: "Da settembre firme in piazza"

Il partito di Salvini lancia una raccolta firme sulla piattaforma change.org. Triolo, neo commissario del Carroccio in provincia di Palermo: "Le difficoltà dei cittadini causate da un sindaco che sembra occuparsi di tutto fuorché di Palermo. Gelarda: "L'era Orlando volge al termine"

Una raccolta firme online per chiedere le dimisisoni del sindaco Leoluca Orlando. L'iniziativa è della Lega, che ha avviato la raccolta firme sulla piattaforma change.org e, partire da settembre, anche nelle piazze della città.

"I bisogni dei palermitani e le loro difficoltà quotidiane, causate da un sindaco che sembra occuparsi di tutto (dai migranti alla politica estera) fuorché di Palermo, non vanno in vacanza ed è quindi giusto chiarire che anche la Lega non va in vacanza. Ma resta a difendere la città ed i palermitani dalle angherie e dalle inefficienze di questa amministrazione". Lo afferma il neo commissario della Lega per Palermo e provincia, Antonio Triolo, nominato nei giorni scorsi dal senatore Stefano Candiani, commissario regionale del partito di Salvini.

Secondo Igor Gelarda, capogruppo dei leghisti in Consiglio comunale, riconfermato quale responsabile Enti locali del Carroccio nella Sicilia Occidentale, "l'era Orlando ormai volge al termine. La popolarità del sindaco è ai minimi storici e se si votasse domani non ho dubbi che ci sarebbe un plebiscito contro di lui. Uno degli obiettivi della Lega è quello di liberare il popolo palermitano da questo sindaco che si interessa solo della necessità degli altri e mai dei suoi concittadini".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparso da oltre un giorno, 29enne trovato morto sotto il ponte di via Oreto

  • Incidente alla Favorita, auto si schianta contro un albero: un morto e una ferita grave

  • Una vita dietro la consolle, poi lo schianto in Favorita: "Antonio, rimarrai il mio miglior dj"

  • Reddito di cittadinanza, parte la fase 2: i lavori socialmente utili diventano obbligatori

  • Blitz antimafia a Belmonte Mezzagno, quattro arresti: "In carcere il nuovo capo"

  • Spopola a Palermo la truffa dello specchietto: "Piovono segnalazioni..."

Torna su
PalermoToday è in caricamento