Lega, segretario generale scioglie i dubbi: nasce il gruppo in Consiglio comunale

Ne fanno parte Igor Gelarda (capogruppo) ed Elio Ficarra. La costituzione ufficiale era bloccata da problemi di interpretazione tra il regolamento e lo statuto di Sala delle Lapidi. Il commissario del Carroccio in Sicilia: "Su Palermo investiamo molto"

Gelarda e Ficarra

E' ufficiale. A Sala delle Lapidi nasce il gruppo consiliare della Lega. Ne fanno parte Igor Gelarda (capogruppo) ed Elio Ficarra. La costituzione del gruppo, che sarà formalizzata oggi pomeriggio in Consiglio comunale, arriva dopo il via libera del segretario generale che ha risolto i problemi di interpretazione tra il regolamento (che prevede tre consiglieri per la creazione di un gruppo) e lo statuto del Consiglio (che ne prevede due). Nel parrere rilasciato, il segretario generale indica lo statuto come fonte normativa gerarchicamente superiore. 

"E' un traguardo importante - afferma Gelarda - per il cammino di crescita della Lega a Palermo, città che ha diritto ad un governo del buonsenso ispirato alle politiche chiare e nette del vicepremier e ministro dell'Interno, Matteo Salvini. Palermo purtroppo è attualmente allo sbando - aggiunge il capogruppo del Carroccio - e non può restare ancora vittima di una politica schizzofrenica e dannosa, come quella messa in atto dall'amministrazione comunale guidata dal sindaco Orlando".

Soddisfazione per la nascita del gruppo consiliare leghista a Palermo arriva dal senatore Stefano Candiani, sottosegretario al ministero dell'Interno e commissario del Carroccio in Sicilia. "La Lega - assicura Candiani - intende investire molto su Palermo, città simbolo della rinascita della Sicilia. Auguro buon lavoro ai componenti del neo gruppo consiliare Gelarda e Ficarra, che con i quadri locali del partito sparsi nell'Isola stanno contribuendo alla crescita del consenso in ogni angolo della regione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparso da oltre un giorno, 29enne trovato morto sotto il ponte di via Oreto

  • Incidente alla Favorita, auto si schianta contro un albero: un morto e una ferita grave

  • Una vita dietro la consolle, poi lo schianto in Favorita: "Antonio, rimarrai il mio miglior dj"

  • Reddito di cittadinanza, parte la fase 2: i lavori socialmente utili diventano obbligatori

  • Blitz antimafia a Belmonte Mezzagno, quattro arresti: "In carcere il nuovo capo"

  • Spopola a Palermo la truffa dello specchietto: "Piovono segnalazioni..."

Torna su
PalermoToday è in caricamento