Scuole sicure, ok dalla Regione ai 25 progetti del Comune: ora tocca al Miur approvarli

La spesa per messa in sicurezza, ristrutturazioni, adeguamento sismico, efficientamento energetico è stata quantificata in 92,6 milioni di euro. Da Palazzo d'Orleans via libera a tutti gli interventi previsti a Palermo. A ottobre verrà stilata la graduatoria nazionale. Orlando e Arcuri: "Ci attendiamo conferma integrale"

La scuola Ragusa Moleti

Ammontano a 92,6 milioni di euro gli interventi straordinari di ristrutturazione, miglioramento, messa in sicurezza, adeguamento sismico, efficientamento energetico delle scuole palermitane. Per un totale di 25 progetti: tanti ne ha inseriti in lista il Comune nella delibera, predisposta a luglio dall'Area Infrastrutture, e sottoposta alla valutazione della Regione.

Palazzo d'Orleans, rende noto il Comune, "l'ha approvata integralmente il 4 agosto per l’inserimento nel piano per l’edilizia scolastica trasmesso nei giorni scorsi al ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca. Sarà ora il Miur a stilare la graduatoria nazionale che dovrebbe essere pubblicata ad ottobre con interventi previsti fino al 2020.

Commentando il risultato raggiunto, il sindaco Leoluca Orlando e l’assessore alla Rigenerazione Urbanistica e Urbana, Emilio Arcuri hanno espresso la speranza "che da parte del Governo nazionale arrivi l’approvazione integrale di questa lista di interventi, che permetterebbe di chiudere definitivamente quel percorso di messa in sicurezza delle scuole, cominciato nel 2012 quando erano meno di una decina quelle a norma. In questi anni sono stati centinaia gli interventi piccoli e grandi, spesso grazie esclusivamente a fondi e maestranze del Comune o delle Partecipate. Un plauso alla struttura tecnica del Comune, che cura questo settore non solo con grande professionalità ma soprattutto con l’attenzione che la scuola, i bambini e il personale che la vivono quotidianamente meritano".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • Incidente alla Favorita, auto si schianta contro un albero: un morto e una ferita grave

  • Una vita dietro la consolle, poi lo schianto in Favorita: "Antonio, rimarrai il mio miglior dj"

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

  • I "tre coni" del Gambero Rosso a Cappadonia: suo il gelato più buono della Sicilia

Torna su
PalermoToday è in caricamento