Primarie Pd 8 dicembre 2013: le informazioni sul voto a Palermo

Domenica 8 dicembre si vota per scegliere il segretario nazionale del Partito democratico. Urne aperte dalle 8 alle 20. Ecco tutte le informazioni

I tre candidati alla poltrona di segretario di partito

Domenica 8 dicembre, dalle ore 8 alle ore 20, si vota il nuovo segretario del Partito democratico fra i tre candidati Pippo Civati, Gianni Cuperlo e Matteo Renzi. Ecco tutte le informazioni in merito alle elezioni:

- hanno diritto di voto le cittadine/i e le elettrici/elettori che hanno compiuto il sedicesimo anno di età;

- cerca il tuo seggio oppure recati al circolo Pd più vicino;

- i ragazzi tra i 16 e i 18 anni, gli studenti, i lavoratori fuori sede e i cittadini temporaneamente fuori sede per motivi personali, debbono obbligatoriamente registrarsi online per poter esercitare il diritto di voto. Per tutti la registrazione online si potrà effettuare fino alle ore 12 del 6 dicembre 2013;

- prima di prendere la scheda elettorale sarà richiesto a ogni elettore di firmare l'albo degli elettori delle primarie e la normativa sulla privacy;

- per votare bisogna recarsi presso il circolo del Pd muniti di un documento d’identità e di tessera elettorale, nonché di 2 euro di contributo per le spese organizzative (gli iscritti al Pd non hanno quest’obbligo). Lì sarà consegnata la scheda elettorale per esercitare il diritto di voto;

- per esprimere la propria preferenza bisogna barrare sulla scheda il nome della lista del candidato a segretario nazionale del Pd che si intende sostenere.

Per vedere il profilo del candidato o il suo programma clicca sul nome:

Pippo Civati - scarica il programma;

Gianni Cuperlo - scarica il programma;

Matteo Renzi - scarica il programma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparso da oltre un giorno, 29enne trovato morto sotto il ponte di via Oreto

  • Incidente alla Favorita, auto si schianta contro un albero: un morto e una ferita grave

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Una vita dietro la consolle, poi lo schianto in Favorita: "Antonio, rimarrai il mio miglior dj"

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

Torna su
PalermoToday è in caricamento