Pulmini per disabili incendiati a Partinico, Faraone lancia raccolta fondi per ricomprarli 

Il segretario regionale del Pd vuole donarli al Comune: "La politica non può stare con le mani in mano". Il senatore si rivolge poi a chi ha dato fuoco ai due mezzi: "Vergogna senza fine prendersela con i più deboli"

“Solo dei vigliacchi posso incendiare due pulmini che servono per il trasporto dei disabili. Vergogna senza fine prendersela con i più deboli", a parlare è il segretario regionale del Pd, Davide Faraone che appreso quando accaduto a Partinico ha deciso di lanciare una raccolta fondi per acquistare due nuovi mezzi e donarli al comune di Partinico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Partinico, incendiati due pulmini per disabili

"La politica - scrive il senatore su Facebook - non può stare con le mani in mano, non può solo stigmatizzare questi atti vergognosi. Chiedo la mobilitazione di tutte le democratiche e democratici della Sicilia, di tutti i siciliani, ci dica l’amministrazione comunale di Partinico a chi poter destinare una raccolta fondi straordinaria, una donazione solidale per acquistare i due bus. La solidarietà deve vincere!”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto al largo di Palermo, scossa di magnitudo 2.7 avvertita dalla popolazione

  • Incidente all'Acquapark, giovane batte la testa: ricoverato in gravi condizioni

  • Figlia morta dopo il Gratta e vinci perdente: chiesta condanna a 6 anni per la mamma infermiera

  • Vendono frutta e verdura con il reddito di cittadinanza in tasca, nei guai 2 fratelli

  • Con lo scooter investì e uccise un anziano e il suo cane, morto un trentenne

  • Suicidio all'Uditore, cinquantenne si getta dalla finestra e muore

Torna su
PalermoToday è in caricamento