Pulmini per disabili incendiati a Partinico, Faraone lancia raccolta fondi per ricomprarli 

Il segretario regionale del Pd vuole donarli al Comune: "La politica non può stare con le mani in mano". Il senatore si rivolge poi a chi ha dato fuoco ai due mezzi: "Vergogna senza fine prendersela con i più deboli"

“Solo dei vigliacchi posso incendiare due pulmini che servono per il trasporto dei disabili. Vergogna senza fine prendersela con i più deboli", a parlare è il segretario regionale del Pd, Davide Faraone che appreso quando accaduto a Partinico ha deciso di lanciare una raccolta fondi per acquistare due nuovi mezzi e donarli al comune di Partinico.

Partinico, incendiati due pulmini per disabili

"La politica - scrive il senatore su Facebook - non può stare con le mani in mano, non può solo stigmatizzare questi atti vergognosi. Chiedo la mobilitazione di tutte le democratiche e democratici della Sicilia, di tutti i siciliani, ci dica l’amministrazione comunale di Partinico a chi poter destinare una raccolta fondi straordinaria, una donazione solidale per acquistare i due bus. La solidarietà deve vincere!”.
 

Potrebbe interessarti

  • Meduse nelle coste palermitane e il falso mito della pipì: tutti i (veri) rimedi anti ustione

  • Magnesio, toccasana per la salute e non solo: perché i palermitani dovrebbero prenderlo

  • Commercio a Palermo, nelle vie "in" affittare un negozio costa anche 165 mila euro l'anno

  • Sognando la villa con piscina a Mondello, costi e tempi per averne una in giardino

I più letti della settimana

  • "Questo è per lei", pacco sospetto consegnato in spiaggia alla moglie di un carabiniere

  • Omicidio a Carini, uccide la compagna e si barrica dentro un negozio

  • Incidente in via Leonardo da Vinci, 28enne in scooter investito dal tram

  • Incidente in via Selinunte, a bordo di una Vespa si scontra con un’auto: morto un uomo

  • Incidente sulla Palermo-Sciacca, frontale fra due furgoni: grave un quarantenne

  • Turista denuncia sera da incubo alla Vucciria: "Trascinata in auto e palpeggiata"

Torna su
PalermoToday è in caricamento