"Salviamo i migranti della Sea Watch, il diritto del mare è chiaro": nuovo attacco di Orlando a Salvini

Intervenendo a Omnibus su La7, il primo cittadino è tornato a parlare dell'imbarcazione con a bordo 47 persone salvate in acque libiche e che ormai da giorni cerca un approdo. Il titolare del Viminale ribadisce il "no" allo sbarco

Il sindaco Orlando e il ministro Salvini

Orlando contro Salvini. Ancora una volta. Il tema è sempre lo stesso: la politica adottata dal governo in tema di immigrazione e accoglienza. Intervenendo a Omnibus su La7, il primo cittadino è tornato a parlare della Sea Watch, l'imbarcazione con a bordo 47 migranti salvati in acque libiche e che ormai da giorni cerca un approdo. "I quarantasette sulla Sea Watch devono essere salvati. È singolare che debba occuparsene la magistratura. Il diritto del mare parla chiaro quelle persone, sia bambini che adulti, vanno salvati", ha detto Orlando.

Nei giorni scorsi il primo cittadino aveva anche offerto il porto di Palermo come approdo. Poi però, a causa delle condizioni meteo in ulteriore peggioramento, era stato assegnato alla nave un "posto di fonda"  a 1,4 miglia dal porto di Augusta, ovvero le era stato consentito di avvicinarsi alla riva ma senza sbarcare. E adesso la nave è ancora lì. Non distante dal porto di Siracusa, che resta chiuso su ordine del Viminale nonostante sia esponenti politici sia organizzazioni umanitarie chiedano che sia consentito lo sbarco. Salvini, al contrario, ha spiegato di stare valutando la denuncia dell'equipaggio per favoreggiamento all'immigrazione clandestina. 

sea watch2-2

Sea Watch è solo l'ultimo capitolo di una lunga contrapposizione tra Orlando e Salvini. Diventata più accesa da quando il decreto Sicurezza è entrato in vigore. "Il decreto - ha ribadito ancora oggi il Sindaco - è criminogeno perchè trasforma in illegale circa 100000 persone regolarmente in Italia e li consegna alla invisibilità, alla disperazione, alla criminalità".

E sul caso della nave ong è intervenuto anche il presidente dell'Ars Gianfranco Miccichè, ancora una volta al fianco di Orlando. “A questo signore hanno detto di far scendere i bambini dalla nave Sea Watch e ha risposto di no. Salvini è peggio di Hitler. Quando dice 'prima gli italiani' mi fa impazzire - tuona il forzista - perché Hitler diceva prima gli ariani, uguale”.

Miccichè contro Salvini: "Peggio di Hitler"

  

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scene da far west ai Danisinni, sparatoria in strada: tre feriti, coinvolta una ragazza

  • "Battute sui siciliani": milanese cacciato da un b&b in centro

  • La mafia imponeva i suoi buttafuori nei locali notturni: scattano 11 arresti

  • Suicidio in carcere, detenuto palermitano di 20 anni si toglie la vita

  • I boss decidevano i buttafuori dei locali: ecco i nomi di tutti gli arrestati

  • Precipita da una balconata: grave giovane palermitano

Torna su
PalermoToday è in caricamento