La Giunta allo Zen: "Regolarizzeremo le 2.800 famiglie che vivono nelle Insule"

Il sindaco e gli assessori hanno incontrato i residenti e discusso di diversi argomenti, dai rifiuti ai servizi scolastici passando per la mobilità: "L'amministrazione si stia impegnando per la rinascita del quartiere"

L'incontro pubblico allo Zen

La Giunta continuano il suo tour nei quartieri della città. Lunedì scorso sindaco ed assessori hanno incontrato i residenti dello Zen. In apertura di seduta, il sindaco Orlando ha sottolineato come l'amministrazione si stia impegnando “per il processo di rinascita del quartiere che ha sofferto per anni abbandono ed emarginazione". Tra i temi più importanti affrontati, quelli che riguardano la regolarizzare delle 2.800 famiglie che vivono nelle diverse Insule dello Zen 2, il piano per fronteggiare il grave problema di rifiuti e degrado ambientale, il miglioramento dei servizi scolastici e una maggiore e migliore mobilità verso il centro città con il tram con la realizzazione di un circuito di tre fermate.

Dopo aver ascoltato molti interventi da parte dei residenti, il sindaco Orlando ha detto che tutte le opere ed i piani da realizzare serviranno “ad eliminare le attuali emarginazioni. Finalmente, grazie a un intervento legislativo che abbiamo fortemente voluto per lo Zen si sta avviando il percorso di regolarizzazione di quanti usano questi immobili, normalizzando una condizione di irregolarità che ormai da troppo tempo va avanti. Sta iniziando anche con la collaborazione dei residenti un processo partecipativo che parte tutto dal basso che vuole rendere attori del cambiamento proprio tutte le famiglie oneste che vivono allo Zen. Il cambiamento quello vero naturalmente richiede tempo e presume anche disagi e contrasti ma una volta imboccata la strada si dovranno solo aspettare a poco a poco i vari risultati. Gli abitanti sono usciti dall'individualismo per fare comunità con tutte le realtà del posto come le associazioni, la parrocchia e le scuole. A breve pubblicheremo l'avviso per potere intervenire sulle abitazioni una volta che inizia l'iter per la loro regolarizzazione. Si valuteranno i diversi casi delle famiglie lavorando in rete con i servizi sociali ma soprattutto quello che ci auguriamo è di innescare un vero e proprio circuito virtuoso senza precedenti".

L'ultima finanziaria regionale ha approvato la sanatoria per chi ha occupato abusivamente una casa popolare. Il provvedimento consentirà ad oltre 3.700 famiglie palermitane di regolarizzare legittimamente la propria posizione di occupanti. "Per centinaia di famiglie – ha detto Orlando - inizia un percorso di dignità, diritti, legalità ed affrancamento da situazioni di controllo anche mafioso nella fruizione dei servizi".

Potrebbe interessarti

  • Igiene in casa, ogni quanto si devono cambiare (davvero) lenzuola e asciugamani

  • Api, vespe e calabroni non si uccidono ma si allontanano: ecco i rimedi naturali

  • Cactus mania, avere piante grasse in casa non è solo bello ma fa anche (molto) bene

  • Bonus casa a chi ristruttura, detrazioni fiscali per l'acquisto di mobili e condizionatori

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia fra Palermo e New York, 19 arresti: decapitato mandamento di Passo di Rigano

  • Morto noto commerciante palermitano, era lo zio di Eleonora Abbagnato

  • San Vito Lo Capo, ragazzo monrealese di 20 anni cade dagli scogli e muore

  • Via D'Amelio, incontro in Questura: arriva Gigi D'Alessio e Fiammetta Borsellino va via

  • Medaglie d'Oro, "trasmetteva" Sky (quasi) gratis: nella stanza da letto 57 decoder e 187 mila euro

  • Mafia, blitz tra Palermo e New York: i nomi degli arrestati

Torna su
PalermoToday è in caricamento