Consigliere comunale lascia Idv e approda nel Centro Democratico

Giorgio Calì, eletto a Sala delle lapidi con 361 voti, abbandona il gruppo di maggioranza. Orlando: "Mi aspetto un comportamento responsabile e coerente, come fatto fino ad ora dagli altri consiglieri di minoranza"

Il consigliere comunale Giorgio Calì lascia la maggioranza a Sala delle lapidi e approda nel Centro Democratico. Calì, eletto tra le fila di Italia dei valori alle scorse amministrative con soli 361 voti, grazie al premio di maggioranza incassato interamente dal partito del sindaco, ha annunciato oggi durante la seduta del consiglio comunale l’adesione al Centro democratico di Bruno Tabacci. Decisione che l'ha portato anche a candidarsi nella lista del partito di Tabacci per la Camera in Sicilia occidentale alle prossime elezioni politiche del 24 e 25 febbraio. “Non condividendo la scelta del partito di confluire nella lista Rivoluzione Civile - ha detto il consigliere durante la seduta a Palazzo delle Aquile - ho deciso di intraprendere un percorso politico più consono alla mia storia. Nei prossimi giorni formalizzerò la costituzione di un nuovo gruppo consiliare, punto di riferimento a Sala delle Lapidi del Centro democratico. La mia nuova collocazione politica non farà certo venir meno il mio appoggio al sindaco Orlando e alla sua amministrazione”.

"RIPROVEVOLE DISINVOLTURA". "Con riferimento alle dichiarazioni in Aula del consigliere comunale di Palermo Giorgio Calì, con le quali lo stesso ha comunicato di volere abbandonare il gruppo consiliare IdV di Palazzo delle Aquile e, conseguentemente ed automaticamente, Italia dei Valori nella cui lista è stato eletto con il premio di maggioranza appena otto mesi fa, non può che prendersi atto di tale decisione, giudicando riprovevole la disinvoltura con cui spesso si dimentica la volontà degli elettori all'atto dell'espressione del voto." - E' quanto dichiarano in una nota congiunta Pippo Russo, segretario provinciale e Fausto Torta, coordinatore cittadino IdV di Palermo. " In ogni caso - proseguono i due esponenti IdV -  il Calì aveva già di fatto rotto con il suo partito candidandosi nella lista 'Centro Democratico', collegio Sicilia occidentale Camera, alle prossime elezioni politiche, circostanza peraltro inizialmente negata al momento in cui abbiamo appreso la notizia con la pubblicazione delle candidature".

"MI ASPETTO COERENZA". Sull'argomento è interventuto anche il sindaco Leoluca Orlando: "Il Consigliere Calì ha fatto una chiara scelta politica, lasciando la maggioranza grazie alla quale è stato eletto e siede in Consiglio Comunale e passando nelle file della minoranza. Mi aspetto quindi che abbia, al pari di quanto fatto fino ad ora dagli altri consiglieri di minoranza, un comportamento responsabile e coerente con tale posizione".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Cavallo scappa e finisce in autostrada: paura sulla A29, l'animale bloccato dalla polizia

  • Incidenti stradali

    Incidente nella notte alla Cala, auto contro palo della luce: due feriti

  • Cronaca

    Buonfornello, beccati con 240 chili di sigarette di contrabbando: arrestati padre e figlio

  • Politica

    Auto elettriche, bando del Comune per installare in città le colonnine di ricarica

I più letti della settimana

  • Rissa sfiorata tra Massimo Giletti e il sindaco di Mezzojuso: "Mi mette le mani addosso?"

  • Arrivata la sentenza, Palermo all'inferno: "Ultimo posto e retrocessione in C"

  • Il viaggio, il malore e il cuore che si ferma: Cinisi sotto choc per la morte di un'undicenne

  • Falsi incidenti per truffare le assicurazioni, scoperta altra banda: 16 arrestati e 25 indagati

  • Incidenti finti, lacrime vere: "Mattoni per rompermi il braccio, piangevo ma non si fermavano"

  • La banda dei falsi incidenti, i nomi delle 41 persone coinvolte

Torna su
PalermoToday è in caricamento