Gay e polemiche, la "rivincita" di Figuccia sull'Unar: "Ente inutile, va soppresso"

Nel 2014 l'Ufficio nazionale antidiscriminazioni razziali aveva "bacchettato" il consigliere comunale di Forza Italia su omosessuali e coppie di fatto. Che dopo il servizio de "Le Iene" dice: "Non è ammissibile che i soldi dei contribuenti vengano sprecati in questo modo"

Angelo Figuccia

Nel dicembre del 2014 l'Ufficio nazionale antidiscriminazioni razziali (Unar) aveva "bacchettato" pesantemente il consigliere comunale di Forza Italia, Angelo Figuccia, per le esternazioni su gay e coppie di fatto. Una polemica lungo l'asse Roma-Palermo.

Adesso che l'Unar è finito nella bufera - con conseguenti dimissioni del direttore Francesco Spano - per le polemiche sui finanziamenti ad associazioni gay in cui si sono verificati casi di prostituzione, come denunciato da "Le Iene", Figuccia si prende la "rivincita" sull'ente collegato alla presidenza del Consiglio dei ministri. "L'Unar è un ente inutile che va soppresso". Così il consigliere comunale di Forza Italia, protagonista dell'ormai famoso "Dio ci punirà" allorché a Sala delle Lapidi si votò l'istituzione del registro sulle unioni civili.

Secondo Figuccia, l'Unar "creato negli anni scorsi con lo scopo di combattere tutte le discriminazioni, nel corso di questi ultimi anni, soprattutto con la sinistra a Palazzo Chigi, si è trasformato in una lobby che finanzia e sostiene associazioni che nulla hanno a che fare con i valori fondativi. Le denunce, chiare e precise, de 'Le Iene' lo hanno dimostrato in maniera inequivocabile e le dimissioni del suo attuale presidente sono soltanto il primo passo per la sua soppressione". 

"Non è ammissibile - conclude Figuccia - che i soldi dei contribuenti italiani vengano sprecati in questo modo, finanziando addirittura associazioni dove ci si prostituirebbe. Mi auguro che la magistratura intervenga al più presto per perseguire pesantemente chi ha sperperato fondi pubblici sovvenzionando attività criminali. Va invece tutelato ed aiutato chi, realmente, opera nel territorio a sostegno dei più deboli e di chi subisce discriminazioni". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparso da oltre un giorno, 29enne trovato morto sotto il ponte di via Oreto

  • Incidente alla Favorita, auto si schianta contro un albero: un morto e una ferita grave

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • Una vita dietro la consolle, poi lo schianto in Favorita: "Antonio, rimarrai il mio miglior dj"

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

  • Blitz antimafia a Belmonte Mezzagno, quattro arresti: "In carcere il nuovo capo"

Torna su
PalermoToday è in caricamento