Garanzia Giovani, M5S: “Per chiudere una voragine, ne aprono un'altra"

Gli esponenti del M5S chiede chiarezza sul progetto e sollevano il caso: "Sbagliato togliere fondi ad altri settori per rimediare al problema creato"

“L'unica cosa bene organizzata nel governo Crocetta continua a essere la disorganizzazione, specie nei settori Lavoro e Formazione, dove tutti gli assessori sono riusciti nella mirabile impresa di non azzeccare nemmeno una mossa”. E' il duto giudizio del Movimento 5 Stelle all'Ars in merito alla vicenda  del progetto “Garanzia Giovani”-

“Apprendiamo dalla stampa – afferma la deputata Valentina Zafarana – che l'assessore Miccichè per turare la falla che la Regione ha creato in questa disastrata vicenda si appresta a scavare una voragine sul versante autoimprenditoria, sottraendogli risorse che sicuramente finiranno per mettere la pietra tombale anche su quell'operazione, già in crisi. Sia chiaro, chi ha lavorato per 'Garanzia giovani' deve essere pagato e deve essere pagato al più presto, ma non a discapito di altri soggetti che aspettano da tempo segnali positivi per impostare un progetto di vita". 

"Quello che continuiamo a chiedere, senza risposte - aggiunge - è perché sono stati attivati tantissimi tirocini in più di quelli possibili e chi ha beneficiato dell'ennesima operazione fatta sulla pelle dei nostri giovani. Noi intanto continuiamo a raccogliere materiale per rimpolpare l'esposto che invieremo in Procura, visto che dalla Regione non abbiamo avuto risposte convincenti. Come al solito, in Sicilia dovrà essere la magistratura a dare quelle risposte che la Regione non è in grado di dare”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Bellolampo: uomo ucciso da una cavalla durante il parto, grave il figlio

  • Incidente a Monreale, scontro frontale tra due auto sulla circonvallazione: un morto

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

  • Nuova tragedia in sala parto: neonata muore alla clinica Triolo Zancla

  • Francesco Benigno in tv: "Mio padre mi legava con le catene, ho dormito dappertutto"

  • Finanzieri in una palestra di Cefalù, sequestrate attrezzature per il fitness: "Erano contraffatte"

Torna su
PalermoToday è in caricamento