La lunga notte della Formazione: ok all’accordo, la palla agli enti

Dopo una riunione durata oltre otto ore con i sindacati il Governo ha confermato lo stanziamento di 220 milioni di euro previsto dal Piano per i giovani. A questo punto manca solo la firma dei rappresentanti degli enti di formazione prevista per domani

L'assessore alla Formazione Nelli Scilabra

E’ stato raggiunto soltanto nella notte, dopo una riunione durata oltre otto ore, l’accordo tra i sindacati e la Regione sulla Formazione. Il Governo ha confermato lo stanziamento di 220 milioni di euro previsto dal Piano per i giovani. A questo punto manca solo la firma dei rappresentanti degli enti di formazione prevista per domani, quando si terrà un altro incontro. Appena due giorni fa sono stati migliaia i lavoratori degli enti di formazione che hanno protestato per le strade di Palermo per chiedere il pagamento degli stipendi arretrati.

"L'assessore Nelli Scilabra - si legge in una nota - rappresenta che l'Amministrazione si impegna a potenziare con ulteriori risorse umane la Ragioneria centrale del Dipartimento regionale dell’Istruzione e della formazione professionale per erogare immediatamente agli enti la prima e seconda tranche del primo acconto dell’Avviso 20/2011  nonché le spettanze già maturate a valere sugli altri avvisi; lo stesso Dipartimento dovrà istruire nei termini  le istanze per l’erogazione del 30 % e del saldo a valere sull’avviso 20/2011. Analogamente si procederà per l’erogazione della integrazione, a valere sul fondo di garanzia, della CIGD; il  Dipartimento regionale del Lavoro  dovrà procedere ad una rapida chiusura delle rendicontazioni relative alle attività a valere sugli avvisi 1 e 2 /2010 e all’erogazione dei saldi a valere sulla prima e seconda annualità nonché il secondo acconto sulla terza. In ogni caso dovranno essere rispettati i termini previsti per la conclusione dell’istruttoria dalle normative regionali sul procedimento amministrativo (l.r. 10/1991, l.r. 5/2011) previsti in via generale in 30 giorni.In materia di Obbligo d'Istruzione e Formazione il Governo assume l'impegno di avviare le attività formative prima annualità dell’OIF 2013-2014, nonché il finanziamento finestre successive. L'Assessore, inoltre - prosegue la nota - rappresenta che l'Amministrazione per quanto riguarda le attività formative dell’OIF avvierà i percorsi della prima annualità (2013 2014), previa emissione della necessaria circolare nonché i secondi, terzi e quarti anni successivi".

“L'Assessore - si legge sempre nella nota - si impegna ad assicurare l’attività degli sportelli multifunzionali almeno sino al 31 dicembre 2013. L'Assessore dichiara che la giunta regionale per le attività formative dell’annualità 2014/2015, ha previsto che saranno individuate dall’Amministrazione prevalentemente sulla base delle esigenze del mercato del lavoro, e saranno destinate ulteriori risorse a valere sempre sul Piano Giovani e su altre risorse che dovessero rendersi disponibili anche in termini di economie sul PO FSE 2007 2013. In ordine al finanziamento della seconda annualità dell'Avviso 20/2011 con le risorse del "Piano Giovani” con la riedizione dei corsi del 1^ anno con le attività effettivamente avviate nel corso del primo anno sia del FAS che del FORGIO l'Assessore rappresenta che l'Amministrazione si impegna ad avviare la  priorità n. 3 del Piano straordinario per il lavoro in Sicilia: Opportunità giovani e, tenuto conto dei processi di confronto e di comunicazione tra istituzioni e partenariato socio economico integrata dai dati statistici rilevati dai sistemi informativi (Censis e Istat) per una analisi specifica sulle figure professionali e sulle filiere produttive connotati da maggiore domanda di lavoro in Sicilia, procederà all'immediato avvio dei percorsi formativi senza soluzione di continuità per il perseguimento degli obiettivi specifici di cui alla priorità 3 citata  destinando per l’anno 2013-2014 la somma di € 220.000.000,00, di cui 170 milioni di euro sul Piano Giovani e 50 milioni di euro sulle economie del PO FSE 2007-2013".

“Le organizzazioni sindacali - conclude nella nota - esprimono soddisfazione per il raggiungimento di questi obiettivi congiuntamente definiti con il Governo della Regione Siciliana. Le parti dichiarano di aver raggiunto l'intesa, fermo restando che in ordine allo stanziamento di 220 milioni di euro si ritiene necessario prima di procedere a definitiva sottoscrizione il coinvolgimento delle associazioni degli enti datoriali al fine di concordare con loro la salvaguardia dei livelli occupazionali. L'Assessore Nelli Scilabra si impegna a convocare per la giornata di venerdi 7 giugno 2013 un incontro trilaterale tra le seguenti parti: Governo della regione Siciliana, OO.SS., associazioni degli enti per ratificare la definitiva intesa tra le parti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lite dopo gli insulti alla moglie, sparatoria allo Zen: fermato un pregiudicato

  • Zona via Belgio, si suicida lanciandosi dal quarto piano: paura davanti a una scuola

  • Allo Zen si torna a sparare, 48enne grave in ospedale

  • Si cercano portalettere, Poste Italiane assume anche a Palermo

  • Stress? Rabbia? Arriva a Palermo la Rage Room, la stanza dove puoi spaccare tutto

  • Falliscono colpo in casa e si "imbucano" a veglia funebre per evitare i carabinieri, 2 arresti

Torna su
PalermoToday è in caricamento