Ritardi nell'erogazione dei fondi, i forestali tornano in piazza: "Basta con le beffe"

Annunciati presidi a oltranza in tutta l'Isola. “Siamo allibiti - denunciano Cisl e Fai - per l’ennesima beffa perpetrata dalla classe dirigente politica, amministrativa e burocratica della Regione"

Foto archivio

Da domani i forestali tornano in piazza con presidi a oltranza in tutta l'Isola. Rappresentanze di lavoratori e sindacati sosteranno “davanti a tutte le Prefetture e a tutte le Questure della regione”. Lo rendono noto Cisl e Fai, la federazione cislina dell’agroalimentare, in una nota.

Il sindacato spiega che “dopo il tira e molla sulla delibera Cipe durato mesi e conclusosi positivamente nei giorni scorsi, e dopo giornate di lotte campali, oggi vengono accampate ulteriori, non meglio precisate difficoltà legate al patto di stabilità, che inficerebbero la possibilità immediata di reimmettere in servizio i lavoratori sospesi così come invece comunicatoci ufficialmente nei giorni scorsi”.

“Assistiamo allibiti a questo tira e molla”, dichiara Fabrizio Colonna, segretario della Fai Cisl Sicilia. E Mimmo Milazzo, segretario generale regionale Cisl: “Il governo si assuma le proprie responsabilità anche sforando il patto di stabilità, per inserire al lavoro i forestali. Altrimenti ne tragga le dovute conseguenze”. “Siamo allibiti per l’ennesima beffa perpetrata dalla classe dirigente politica, amministrativa e burocratica della Regione”, denunciano Cisl e Fai puntando il dito contro “la spocchia degli onorevoli dalla pancia piena che parlano di privilegiati riferendosi a precari e forestali molti dei quali, con l’unico reddito da lavoro, sostentano le loro famiglie”. I forestali siciliani rinunceranno a quest’ennesima forma di lotta solo quando saranno immessi in cantiere, precisano Cisl e Fai, sottolineando “l’inettitudine, l’inconsistenza, l’inaffidabilità assoluta e la latitanza dimostrate dalla classe dirigente regionale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tragedia a Bellolampo: uomo ucciso da una cavalla durante il parto, grave il figlio

  • I "tre coni" del Gambero Rosso a Cappadonia: suo il gelato più buono della Sicilia

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

  • Incidente a Monreale, scontro frontale tra due auto sulla circonvallazione: un morto

  • Nuova tragedia in sala parto: neonata muore alla clinica Triolo Zancla

Torna su
PalermoToday è in caricamento