Uno spazio verde nell'area della Fiera, Susinno: "Villa Piano delle Falde può rinascere"

Il consigliere di Sinistra Comune rispolvera l'idea di abbattere il muro perimetrale che gira attorno a via Rabin, via Sadat e piazza Generale Cascino. "Con un costo irrisorio si potrebbe riconvertire che quella oggi è una distesa d'asfalto"

Villa Piano delle Falde in una foto d'epoca

Far rinascere l’antica villa Piano delle Falde. Il consigliere di Sinistra Comune, Marcello Susinno, rispolvera l'idea di abbattere il muro perimetrale che gira attorno a via Rabin, via Sadat e piazza Generale Cascino per favorire la nascita di uno spazio verde. 

"Un giardino anticamera al parco della Favorita - spiega Susinno - nel vasto piazzale che ospitava il luna park ai tempi di quella che fu la Fiera del Mediterraneo e che oggi è una distesa deserta di asfalto. Attorno a quest’area sono stati edificati padiglioni, oggi utilizzati per non più di venti giorni l’anno in occasione di eventi sporadici. Di fatto si tratterebbe in sostanza di ripristinare l’antica e spettacolare villa pubblica creata nel 1947 denominata 'Piano delle Falde', con la totale approvazione di commercianti e residenti della zona".

La proposta è stata già messa nero su bianco in una lettera consegnata al sindaco Orlando, agli assessori Giambrone e Catania, alla commissione Urbanistica. "Dopo la 'rambla' di via Amari si prosegua verso il ripristino dell’antica villa Piano delle Falde. Si tratterebbe di un intervento irrisorio - conclude Susinno - in quanto si tratterebbe semplicemente di abbattere gli orrendi muri perimetrali di cemento ed eliminare la vecchia cancellata per trasformare il volto di quello spazio, privo di costruzioni, in un’isola a verde.  E chissà che la villa non renda anche più appetibile l’interesse per la nascita di nuove attività commerciali".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (17)

  • In effetti mancano aree dove conferire illegalmente i rifiuti.. Bene.

  • ma esistono delle foto di quello che fu in passato? fino a quale anno esisteva questa villa? Non la ricordo ma la creazione di spazi verdi e fruilbili in città è sempre una bellissima cosa...

    • Sig. Davide Dario condivido il fatto che la questione di spazi verdi in città è sempre una cosa utile.... ciò va anche nella direzione della tutela della salute pubblica

      • si, ho capito adesso cosa voleva dire come salute pubblica. in un altro commento non avevo intuito. Giustissimo

      • Mi scusi ma non collego il significato della salute pubblica con quello che ho fin qui letto. Mi spieghi. Se una infrastruttura e uno spazio come questo rimangono per anni in disuso, o ci si inventa qualcosa per sfruttarlo o si cambia lo stato d'uso o si proceda con provvedimenti tipo l'abbattimento e recupero degli spazi preclusi alla città. Palermo non si presta a fiere e cose del genere e non è mai stata veramente tale se non nei primi anni 50....secondo me ci nascerà l'ennesimo e inutile grande centro commerciale, penso che sia questa l'idea di chi ci vede guadagnò.

  • Per quelli che si preoccupano di che fine farebbe la fiera: il pelapatate e il mocio dopo 20 anni ancora non li avete comprati??? A che servirebbe la fiera? Giusto per andare a passare il tempo in modo low-cost come alternativa alle tampasiate ai centri commerciali?

    • Ma che discorsi sono? La Fiera é un'istituzione nata con ben altri scopi negli anni '50, ma negli anni è stata gestita male ed è finita peggio prima di diventare un parco giochi ed uno street-food per i manciatari.

  • Una bella idea. Però non abbatterei l'inresso principale della Fiera a cui sono legati tanti ricordi.

    • Gentile Sig. Manlio la ringrazio per la condivisione ma faccio riferimento all'ingresso di Piazza Generale Cascino nei pressi di dove erano collocate una volte le giostre

      • io lascerei l'ingresso principale e l'edificio della sala dei congressi poi tutto giu'

  • Mi fa piacere che qualcuno stia portando avanti la mia proposta su cui mi sono battuto per tanti anni presentando interrogazioni, delibere approvate all’unanimità dal Consiglio dell'Ottava Circoscrizione, richiesto incontri con assessori e Sindaco, effettuato sopralluoghi. Forse, adesso che l’iniziativa è stata ripresa dalla sua parte politica, l’ass. Catania sia più disponibile a realizzare l’opera. maurizio alesi

  • Speriamo in questi glory dreams.

  • appunto questa Fiera fantasma va trasferita in una zona piu' ricettiva a parte che e' un ammasso di ruderi tutti da buttare giu'

  • Fargli il mercato rionale di via Jung no?? Fare una villa che poi non riescono a gestire ... mah !

  • Mi fa piacere che sia stata ripresa la mia proposta su cui mi sono battuto per 5 anni presentando interrogazioni, delibere approvate dall'intero Consiglio dell'Ottava Circoscrizione, richiesto incontri con assessori e Sindaco, effettuato sopralluoghi. Può darsi che l'assessore, adesso che l’iniziativa è stata ripresa dalla sua parte politica, sia più disponibile a realizzare l’opera.

  • E la Fiera che fine farebbe? Cambierebbe sito?

    • No.

Notizie di oggi

  • Politica

    Ecoambiente dal primo giugno lascia Bellolampo: tutti i servizi passano alla Rap

  • Cronaca

    Anello ferroviario, ultimatum di Rfi a Tecnis: "Un mese di tempo per riprendere i lavori"

  • Cronaca

    Bagheria, medico del pronto soccorso denuncia: "Aggredito dal padre di una paziente"

  • Cronaca

    Tenta furto in un supermercato in via Messina Marine: banda del buco in arresto

I più letti della settimana

  • Ha il reddito di cittadinanza ma viene sorpreso a Sferracavallo mentre lavora in nero

  • Travolto da una moto in via Notarbartolo: il cuore si ferma, salvato da due passanti

  • La droga "calabrese" venduta a Palermo, i nomi degli arrestati

  • Fiumi di droga da Calabria e Campania: smantellata banda, 19 arresti

  • La coca sul camper e il maxi giro d'affari: "Che sono 300 chili di fumo? Un pelo di m..."

  • "Paga o ti faccio chiudere il cantiere": ma lui si ribella e fa arrestare uno dei Graviano

Torna su
PalermoToday è in caricamento